Dirk Naudè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dirk Naudè
Rugby Rovigo - Torino 1977.jpg
Dirk Naudè (al centro) in azione in campionato contro il Rugby Torino
Dati biografici
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 203 cm
Peso 115 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Carriera
Attività provinciale
1971-75 Western Province Western Province
1981-XX Western Province Western Province
Attività di club¹
1975-81 Rovigo Rovigo
Attività da allenatore
Western Province Western Province

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 27 ottobre 2011

Dirk Naudè (Bothaville, 23 gennaio 1953Città del Capo, 15 gennaio 2010) fu un rugbista a 15 sudafricano, due volte campione d'Italia con il Rovigo negli anni settanta.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nativo di Bothaville, odierna provincia di Lejweleputswa[1], Naudè si formò nella scuola rugby di Stellenbosch per poi passare al Western Province, con cui prese anche parte a un tour in Europa[1].

Nel 1975 fu ingaggiato in Italia dal Rovigo andando a formare con Isidoro Quaglio la seconda linea del pacchetto avanzato; in sei stagioni nel club rossoblu Naudè vinse due scudetti (1975 e 1979), perse uno spareggio per il titolo (1977, contro il Petrarca) e giunse in altre due occasioni secondo assoluto; insieme ai suoi connazionali Andries Coetzer e Os Wiese fu il capostipite della generazione di sudafricani che giunsero nel Polesine, tra cui spiccarono in seguito Gert Smal e Naas Botha[1].

Fratello di Tiny Naudè, a differenza di questi Dirk non vestì mai la maglia del Sudafrica: l'unica esperienza internazionale di Dirk Naudè fu in Italia, quando fu selezionato per una formazione celebrativa chiamata "XV del Presidente", di fatto una Nazionale italiana arricchita di tre elementi stranieri che militavano nel campionato (oltre a Naudè, l'altro sudafricano Nelson Babrow e il francese Guy Pardiès, questi ultimi del Petrarca), che il 22 ottobre 1977 affrontò allo stadio Appiani di Padova, in un match non ufficiale, la Nuova Zelanda di passaggio in Europa, perdendo 9-17[2].

Tornato in Sudafrica dopo l'esperienza italiana, Naudè allenò le giovanili del Western Province dopo il termine dell'attività in campo; il 15 gennaio 2010, a causa di una probabile crisi cardiaca occorsagli nel corso di una passeggiata, Dirk Naudè è deceduto a Città del Capo[1].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Alberto Gambato, Addio gigante buono in Rovigo Oggi, 18 gennaio 2010. URL consultato il 18-1-2010.
  2. ^ Appiani 1977, la prima volta degli All Blacks in La Tribuna di Treviso, 12 novembre 2007. URL consultato il 18-1-2010.