Data stellare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La data stellare (Stardate, a volte tradotto anche come data astrale) è un sistema di datazione inventato per la saga fantascientifica di Star Trek.

Gli episodi della serie classica di Star Trek iniziano generalmente con la voce del capitano Kirk che registra le sue annotazioni sul diario di bordo dell'astronave Enterprise, citando sempre la data stellare. Quello del diario di bordo è un espediente utilizzato per far iniziare le storie in medias res e per sintetizzare lo svolgersi di eventi poco importanti ai fini dell'azione nel corso delle puntate. Il fatto di collocare gli eventi all'interno di un sistema di datazione diverso da quello conosciuto è utilizzato per indurre nello spettatore una sensazione di straniamento, conferendo l'impressione che i fatti si svolgano in un futuro assai remoto, dove tutto può accadere, aumentando la suspense.

Nel corso della serie classica di Star Trek la data stellare veniva assegnata del tutto casualmente. Solo successivamente, con la serie Star Trek - The Next Generation si iniziò ad utilizzare un algoritmo per il calcolo della data stellare: la prima cifra è sempre 4, e la seconda cifra corrisponde al numero della stagione alla quale appartiene l'episodio in questione. Le ultime tre cifre prima del punto vanno da 000 a 999 a seconda del momento della stagione nel quale si trova l'episodio. Le cifre dopo il punto sono completamente casuali.[1]

A causa della mancanza di un metodo ufficiale per calcolare la data stellare in modo matematico (piuttosto che casuale e/o legato ad un episodio) sono stati sviluppati da fan della serie dei metodi alternativi.

Calcolare la data stellare[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti metodi per calcolare la data stellare, ovviamente non ufficiali, sono fra quelli più utilizzati dalle varie comunità di fan sparse per il mondo. Questi metodi alternativi nascono dal fatto che, a differenza della notazione ufficiale, sono slegati dal concetto di "stagione-puntata" e quindi sono utilizzabili per convertire qualsiasi data standard.

Metodo algebrico[modifica | modifica wikitesto]

Un'approssimazione di questa formula è stata pubblicata per la prima volta da Wilford Nusser: questo metodo si basa sul principio per il quale 1000 unità di data stellare corrispondono ad un anno standard. Da ciò deriva quindi la formula.

K \cdot SecondiTrascorsi

dove K è il rapporto fra 1000 e i secondi che compongono un anno. È ovvio quindi che la costante sarà diversa a seconda che ci troviamo in un anno bisestile o no.
Il valore si approssima quindi in:

  • K (normale) = 3,170979 × 10-5 
  • K (bisestile) = 3,162315 × 10-5 

Come si può notare la differenza è incredibilmente piccola.

È altrettanto evidente che la formula sopra indicata mal si presta ad un uso istantaneo e può essere meglio esplicitata nella seguente:

\left\{\left[\left(Anno - AnnoBase\right) +  \left(\frac{Giorno}{GiorniAnno}\right)\right] \cdot 1000\right\} + \left\{\left[\left(Ora\cdot3600\right) + \left(Minuti\cdot60\right) + Secondi\right] \cdot K\right\}

Nella quale:

  • "Anno" è l'anno corrente.
  • "AnnoBase" è una specie di anno zero. Viene di solito usato l'anno di fondazione della Federazione Unita dei Pianeti(anno 2161); tuttavia alcuni fan usano anche il 2000 come anno base o l'anno della propria nascita, così da risolvere l'inconveniente della data stellare negativa.

Tuttavia, ultimamente, si è ufficialmente detto che l'anno base è il 2323.[senza fonte]

  • "Giorno" è il numero di giorni trascorso dall'inizio dell'anno.
  • "GiorniAnno" è il numero totale di giorni che compongono l'anno (365 o 366), anche se tuttavia, utilizzando la media pesata, il valore della data stellare risulta inalterato, ovvero 365.2425.
  • "Ora" è l'ora di quando si vuole trovare la data stellare espressa nel formato 24h.
  • "Minuti" sono i minuti.
  • "Secondi" sono i secondi, anche se spesso quest'ultima variabile viene del tutto esclusa poiché è di scarsa influenza.
  • "K" è la costante, dipendente dall'anno: se bisestile o normale.

In alternativa alla sopracitata formula, si può usare:

{[(Anno Corrente - 2323)] + [(Giorni Trascorsi / Durata Anno)] + [Minuti /(Durata Anno*24*60)]} * 1000

dove "durata anno" è uguale a 365.2425.

In generale il risultato viene arrotondato alla seconda o terza cifra decimale poiché è il numero sufficiente di decimali per poter eseguire abbastanza accuratamente il processo di conversione inverso, ovvero da data stellare a data standard.

Se invece si ritiene sufficiente un'approssimazione più generale, si può eseguire semplicemente la prima parte della formula, ovvero:

\left[\left(Anno - AnnoBase\right) +  \left(\frac{Giorno}{GiorniAnno}\right)\right] \cdot 1000

la quale offre una maggiore approssimazione in cambio di una maggiore intuitività.

Per esempio il 13 agosto 2003 alle 12:13 (supponendo come AnnoBase il 2000) diventa: 3615.09

Metodo della composizione[modifica | modifica wikitesto]

In alcuni giochi di ruolo, nonché in vari siti web, la data stellare viene creata semplicemente componendo i numeri della datazione standard.
Il metodo più usato è certamente: Anno|NumeroMese.Giorno

Per esempio il 13 agosto 2006 diventa: 200608.13

Ovviamente questo metodo offre una minore accuratezza rispetto al primo ma una immediatezza senza paragoni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ How are stardates calculated and is there a way I can convert today's date into a stardate?

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Star Trek Portale Star Trek: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Star Trek