Convenzione indennizzo diretto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

CID o convenzione indennizzo diretto, conosciuta comunemente come costatazione amichevole d'incidente stradale, è una convenzione tra aziende assicuratrici, prevista dalla legge italiana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Venne stipulata il 15 maggio 1978 per consentire una liquidazione più veloce e semplice dei danni a cose e a persone, determinati da un sinistro stradale, direttamente dal proprio assicuratore.
Alla convenzione possono aderire tutte le imprese assicuratrici che operano nel territorio italiano.

A partire dal 1º giugno 2004 la convenzione prevede la possibilità di risarcimento dei danni fisici al conducente e ai passeggeri e il risarcimento di eventuali danni alle cose trasportate, fino ad un massimo di 15.000 per ciascuna delle persone ferite.

Dal 1º febbraio 2007 la Convenzione Indennizzo Diretto, per legge (Decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209), è stata sostituita dal CARD (Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il CID viene redatto e sottoscritto congiuntamente dai conducenti dei due veicoli coinvolti. Con esso i contraenti rinunciano alla procedura di liquidazione prevista dal decreto legge 23 dicembre 1976 n. 857 convertito in legge 26 febbraio 1977 n. 39, ed è applicabile ove il sinistro avvenga con danno ai soli veicoli.

La convenzione prevede che coloro che siano rimasti coinvolti in un incidente compilino il modulo blu CID in tutte le sue parti e lo trasmettano alle rispettive compagnie assicurative. Per i danni al veicolo la Convenzione non prevede limiti di valore.

Il danno al veicolo deve essere periziato entro 10 giorni e l'assicuratore deve pagarlo entro 15 giorni dalla perizia. Il danno fisico deve essere risarcito non oltre 30 giorni dalla data di consegna dei referti medici alla propria compagnia assicuratrice.

La convenzione è valida solamente qualora i veicoli coinvolti nel sinistro siano solamente due (esclusi macchine agricole e ciclomotori)[1]; inoltre si può ricorrere alla CID (ora CARD vedi infra) per denunciare danni a persone solo se l’incidente abbia causato danni materiali e/o lesioni non gravi alla persona.[1]

Le informazioni minime necessarie da trasmettere alla propria compagnia sono le seguenti:

  • nomi degli assicurati;
  • targhe dei due veicoli coinvolti;
  • nomi delle compagnie;
  • descrizione delle modalità dell’incidente;
  • data dell’incidente;
  • firma dei due assicurati o firma del conducente o assicurato in caso di disaccordo sulle modalità dell’incidente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nuovo Codice delle Assicurazioni Private. URL consultato il 27-01-2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]