Claymore (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Claymore
manga
Copertina del quinto volume dell'edizione italiana del manga
Copertina del quinto volume dell'edizione italiana del manga
Titolo orig. クレイモア
(Kureimoa)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Norihiro Yagi
Editore Shueisha
1ª edizione 6 maggio 2001 – 4 ottobre 2014
Collaneed. Monthly Shōnen Jump (fino a giugno 2007), Weekly Shōnen Jump (fino a ottobre 2007), Jump Square
Tankōbon 27 (completa)
Editore it. Star Comics
1ª edizione it. giugno 2005
Collanaed. it. Point Break n. 67
Volumi it. 26 / 27 Completa al 96%.
Generi avventura, dark fantasy, horror
Claymore
serie TV anime
Scena della sigla iniziale; da sinistra: Miria del miraggio, Deneve ed Helen
Scena della sigla iniziale; da sinistra: Miria del miraggio, Deneve ed Helen
Titolo orig. クレイモア
(Kureimoa)
Autore Norihiro Yagi
Regia Hiroyuki Tanaka
Regia ep.
Sceneggiatura
Character design Takahiro Umehara
Animazione
Dir. artistica Manabu Otsuzuki
Studio Madhouse
Musiche Masanori Takumi
Rete Nippon Television
1ª TV 3 aprile 2007 – 25 settembre 2007
Episodi 26 (completa)
Distributore it. Yamato Video
Rete it. Man-Ga
1ª TV it. 14 novembre 2011 – 26 gennaio 2012
Episodi it. 26 (completa)

Claymore (クレイモア Kureimoa?) è un manga dark fantasy scritto e illustrato da Norihiro Yagi. L'opera è serializzata sul mensile Jump Square della Shueisha. I singoli capitoli sono poi raccolti in volumi formato tankōbon e il primo albo è stato pubblicato il 5 gennaio 2002. Il manga è terminato a ottobre 2014, per un totale di ventisette volumi. Un adattamento in italiano è pubblicato da Star Comics a partire dal 9 giugno 2005.

La versione animata prodotta da Madhouse, è stata trasmessa a partire dal 3 aprile 2007 sul canale televisivo giapponese Nippon Television fino al 25 settembre 2007. I diritti per l'edizione italiana sono stati acquistati da Yamato Video,[1] e va in onda sul canale Man-Ga di SKY a partire dal 14 novembre 2011.[2] Fino all'episodio 12 la serie è stata trasmessa con due puntate a settimana il lunedì, mentre dal 9 gennaio 2012 gli episodi vengono trasmessi ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 22.20.

La storia di Claymore è ambientata in un mondo immaginario di tipo medievale, in cui esistono dei mostri chiamati yoma, divoratori di esseri umani e capaci di assumerne l'aspetto. Contro questa minaccia, una misteriosa organizzazione senza nome spedisce delle guerriere chiamate Claymore, capaci di sentire la presenza degli yoma attraverso lo yoki ("forza diabolica" nell'edizione italiana) e di affrontarli in battaglia. Il manga narra la storia di Claire e di altre di queste guerriere.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Presentazione[modifica | modifica wikitesto]

L'ambientazione di Claymore è un mondo di fantasia con vari riferimenti all'Europa medioevale; politicamente, sembra essere diviso in un grande numero di città-stato separate tra loro, dove gli umani coesistono con dei mostri chiamati yoma. Questi strani esseri si cibano di esseri umani e hanno la capacità di alterare la propria forma per nascondersi all'interno della società, in attesa del momento giusto per nutrirsi; il modo più facile per mimetizzarsi è prendere le sembianze di un umano recentemente divorato, di cui con la carne lo Yoma acquisisce anche i ricordi. Una società segreta ha creato allora un ordine di guerriere sovrumane con l'intenzione dichiarata di proteggere l'umanità dagli Yoma; esse vengono chiamate dagli abitanti dei centri urbani Claymore, dal nome delle grandi spade a doppio taglio che esse utilizzano. Le città aggredite dagli Yoma, o in cui si suppone possano esservene celati, assoldano le Claymore per uccidere i mostri.

L'Organizzazione crea le guerriere impiantando carne e sangue di Yoma nei corpi umani, producendo in tal modo degli ibridi in grado di superare in forza e potenzialità gli stessi mostri, grazie anche all'addestramento intensivo ed alle notevoli doti intellettive. Le abilità basilari di una guerriera includono una rigenerazione rapida, una limitata capacità di trasformazione corporea, nonché la capacità di percepire altre guerriere e demoni presenti nelle vicinanze, una maggiore tempra fisica che non necessita di cibo anche per lunghi periodi, il non soffrire né il caldo né il freddo e il non invecchiare.
Esse indossano tutte la stessa uniforme ed utilizzano enormi spade, le Claymore per l'appunto, molto poco utilizzabili da parte degli umani per la loro eccessiva grandezza e pesantezza; fisicamente sono caratterizzate da splendenti occhi argentei, capelli chiari tra il biondo e l'argenteo e perciò sono anche chiamate "streghe dagli occhi d'argento". Inoltre i poteri demoniaci insiti in ogni guerriera tendono ad incrementare con il tempo e l'utilizzo, finché la Claymore perde tutta la sua umanità e si trasforma essa stessa in uno Yoma altamente intelligente, chiamato "risvegliato". Le guerriere corrono costantemente il rischio di accelerare questa pericolosa trasformazione se utilizzano esageratamente i propri poteri; quando percepiscono che lo stato di Risveglio è oramai prossimo e la metamorfosi non più evitabile, chiedono ad una compagna di ucciderle, questo per poter morire mantenendo interamente la loro coscienza umana. Le Claymore sono attualmente tutte donne, poiché i Claymore maschi, pur risultando molto forti, si sono col tempo rivelati altamente inaffidabili per la troppo facile tendenza a superare i limiti che conducono al 'Risveglio'.

Quando l'Organizzazione è contattata dai villaggi per uccidere gli Yoma, questa manda una o più guerriere, nonostante il fatto non tutte eseguano volontariamente gli ordini che ricevono (implicazione questa sottolineata più volte nel manga); a missione compiuta un agente passerà poi a riscuotere il compenso. Se una città non esegue il pagamento e successivamente dovesse chiedere nuovamente aiuto, non riceverà alcun soccorso e verrà quindi lasciata in balìa dei mostri mutanti divoratori di viscere e cervelli umani. È stato insinuato che sia l'Organizzazione stessa ad indirizzare alcuni degli Yoma verso queste città.
L'Organizzazione è dura e severa con i propri membri; le guerriere che infrangono le ferree leggi vigenti (ad esempio uccidendo un umano, anche se per difendere altri o accidentalmente) saranno condannate a morte per decapitazione dalle loro stesse compagne. Claymore problematiche o sospettate di essere sul punto di risvegliarsi, verranno facilmente mandate in impossibili missioni suicide senza esserne a conoscenza: è stato suggerito da vari personaggi durante la serie che l'Organizzazione sia molto più oscura ed ambigua di quanto appaia.

Nonostante salvino regolarmente da morte orribile gli esseri umani, spesso le donne-guerriere sono alienate e temute dagli umani stessi, a causa della loro condizione sovrannaturale e diversa dalla norma: i loro incredibili poteri da mezzo-demoni e l'atteggiamento freddo e distaccato che le contraddistingue è spesso temuto quasi quanto la crudele voracità degli Yoma. A causa di questo destino le Claymore vivono spesso infelici vite solitarie, poiché sanno che prima o poi moriranno o diverranno dei mostri.
Presumibilmente a causa della combinazione del sangue degli Yoma e della loro sofferenza, alcune di loro sviluppano un'incredibile sete di sangue e diventano sadiche assassine che godono dell'uccisione altrui. Generalmente i membri superstiti delle famiglie che sono state possedute dagli yoma vengono alienati e banditi dai villaggi per paura che possano anche loro divenire in seguito demoni. Le ragazze che soffrono d'una tale tragica condizione, sono spesso obbligate per forza di cose a divenire Claymore, anche solamente per poter continuare a sopravvivere. Per il trapianto della carne e il sangue yoma viene praticata un'incisione verticale dal collo alla vita che dopo l'ibridazione è l'unica ferita a non rigenerarsi. la ferita viene infine suturata in modo malevolo con ago e filo. L'organizzazione ha praticato vari metodi per cercare di risolvere il problema ma senza risultato.

La storia ha come protagonista la guerriera Claire; la trama si svolge attorno a lei, mentre combatte via via sempre più feroci Yoma sforzandosi di mantenere intatta la propria umanità. A partire dal terzo volume, un flashback della sua infanzia spiega come sia stata "adottata" da Teresa, la Claymore più forte del suo tempo. In seguito alla ribellione di Teresa contro gli ordini dell'Organizzazione ed alla sua conseguente uccisione, Claire si offrirà di divenire a sua volta una donna-guerriera, utilizzando però la carne ed il sangue di Teresa e non di uno Yoma: questo per vendicarsi di Priscilla, la risvegliata che l'ha uccisa.

Teresa, Claire e Raki[modifica | modifica wikitesto]

Teresa (テレサ), nota anche come "Teresa del sorriso" (微笑のテレサ, Bishō no Teresa), si muove solitaria per tutto il paese alla caccia di Yoma; considerata la guerriera più potente del suo tempo, le è stato difatti assegnato dall'Organizzazione sotto cui opera il numero 1 nella gerarchia militare delle Claymore. Di carattere spietato e freddo nei confronti di chiunque, viene rispettata ma anche molto temuta da tutti. In una città le capita di uccidere uno Yoma che si proteggeva dietro una giovane ragazza: questa, traumatizzata dalle esperienze di continue violenze subite dal mostro, muta e ancora in preda al terrore, fissata con insistenza la propria attenzione sulla guerriera comincia a seguirla passo dopo passo.
Anche se la Claymore non la tratti inizialmente troppo benevolmente, poco alla volta s'abitua alla presenza costante della ragazza e decide di portarla con sé, dopo averle dato come nome Claire (クレア). Tuttavia Teresa sceglie un giorno per il suo bene di lasciarla in una città affidata ad una famiglia umana; poco dopo però essa viene attaccata dai ladri e al suo ritorno Teresa trova la città in fiamme e Claire svenuta che ha appena subito gravi violenze: rabbiosa la Claymore massacra senza alcuna pietà tutti i banditi, andando così contro le leggi dell'Organizzazione, le quali vietano alle guerriere d'uccidere esseri umani.
Ma davanti al plotone d'esecuzione Teresa fugge assieme a Claire; è così inseguita e braccata dalle 4 successive guerriere più forti, ovvero Irene (イレーネ), Sophia (ソフィア), Noel (ノエル) e la principiante ma già fortissima Priscilla (プリシラ). Quest'ultima nonostante la sua ancor giovane età è considerata come la seconda guerriera più forte della sua epoca, nonché con il potenziale per divenire perfino più forte di Teresa: nel duello contro la prima della classe va però oltre le proprie possibilità attuali superando così i limiti consentiti di espansione dello Yoki (l'energia demoniaca utilizzata in battaglia) e si trasforma pertanto in una creatura risvegliata. Dopo aver decapitato Teresa, uccide Sophia e Noel ed amputato un braccio ad Irene, Priscilla - ora in forma di mostro alato dotato d'un gran corno sulla fronte - vola via.
Sconvolta dalla morte violenta di Teresa, Claire porta il suo capo mozzato ad un rappresentante dell'Organizzazione a cui faceva riferimento la Claymore numero 1, chiedendogli di farla diventare una guerriera, stavolta non utilizzando il sangue d'uno Yoma qualunque ma quello di Teresa stessa: sarà la prima Claymore ad unirsi all'organizzazione volontariamente.

Anni dopo Claire, divenuta a sua volta Claymore, uccide gli Yoma a nome dell'Organizzazione: la sua missione di sterminatrice la conduce infine in un villaggio ove si sospetta esservi nascosto uno Yoma in sembianze umane. Non appena arriva viene evitata e guardata con sospetto da tutti gli abitanti; solo il giovane Raki (ラキ) sembra non esserne affatto intimorito, anzi la segue ammirato attraverso la città.
Claire ha tuttavia già notato che l'odore intenso di uno Yoma aderisce agli abiti del ragazzo; questi appena ritornato a casa scopre che il fratello maggiore Zaki è in realtà un demone, o meglio lo Yoma che ne ha divorato a suo tempo le interiora ne ha successivamente assunto la forma esteriore. Nell'attimo in cui il mostro sta per sbranare Raki appare la Claymore che in tal maniera gli salva la vita: ma poco dopo gli abitanti del luogo, ancora sotto choc per la terribile esperienza vissuta, scacciano Raki in quanto temono che anche lui possa presto tramutarsi in Yoma.

In mezzo al deserto, travolto da una tempesta di sabbia, Raki crolla privo di sensi e viene per la seconda volta soccorso da Claire: si sveglia in un confortevole letto. Scopre dal gestore della taverna che è stato portato lì da una Claymore; supponendo possa trattarsi di Claire si precipita fuori dalla città alla sua ricerca e qui incappa in uno Yoma mascherato da Claymore e quindi per la terza volta consecutiva dovrà esser portato in salvo da Claire. Questa volta però lei stessa rimane gravemente ferita.
Raki le propone d'accompagnarla, facendogli anche da cuoco e compagno di viaggio: d'ora in poi segue con devozione Claire in ognuna delle città in cui ella sia chiamata per annientare gli Yoma. Decide in cuor suo di rimanere per sempre al suo fianco.

Guerra contro i risvegliati[modifica | modifica wikitesto]

Durante una missione svolta all'interno della sacra città di Rabona Claire perde il controllo della sua forza rischiando così di diventare uno Yoma; solo grazie all'affetto sincero dimostratole da Raki, nonostante abbia già oltrepassato il limite critico, riesce a tornare indietro. Poco dopo viene inviata assieme ad altre tre Claymore in battaglia contro una creatura risvegliata.
Miria (ミリア), Denev (デネヴ) ed Helen (ヘレン) tuttavia fanno inizialmente fatica ad accettare il fatto che Claire, considerata la più debole tra le guerriere attuali, possa essere considerata come loro compagna in questa difficile missione; disprezzano poi il fatto che si porti dietro un ragazzo umano. Pure, la giovane guerriera si guadagna interamente la stima delle colleghe quando si ritroveranno a combattere contro un risvegliato maschio.
Successivamente a Claire viene affidato il compito, insieme ad Ofelia (オフィーリア), d'uccidere un'altra creatura risvegliata; Raki viene tuttavia attaccato dalla follia omicida della Claymore e Claire dovrà impegnarsi al massimo per cercare di toglierlo dalle sue grinfie: dopo averlo fatto fuggire, durante la successiva battaglia contro Ofelia la giovane guerriera perde il braccio destro, ma viene salvata appena in tempo da Irene.
L'ex Numero 2 tra le guerriere dell'Organizzazione le insegna la sua speciale tecnica della "Spada fulminea" e le dà in prestito il proprio braccio; Claire può così in tal modo affrontare alla pari l'appena risvegliata Ofelia e renderla inoffensiva. Separata da Raki, Claire cade ben presto nelle mani di Riful dell'Ovest uno Yoma leggendario, che insieme ad altri due, é denominato "Risvegliato Abissale"; l'Abissale ha già catturato Jean e Katya e le sta torturando con l'intento di procurarne il Risveglio: solo il sopraggiungere provvidenziale di Galatea permette alle due donne-guerriere di mettersi in salvo.

La grande battaglia del Nord[modifica | modifica wikitesto]

L'Organizzazione invia Claire, assieme ad un gruppo composto da altre 23 Claymore, nella città dell'estremo settentrione chiamata Pieta, dove l'invasione degli esseri risvegliati sotto la guida del Gran Signore del Nord Easley si sta facendo sempre più pressante e minacciosa: qui Claire ritrova, sue segrete alleate, Miria, Helen e Denev. Durante la feroce battaglia che ne segue Riccardo, nella sua forma risvegliata di enorme leone bipede, fa a pezzi velocemente 3 dei leader delle squadre in cui si son suddivise le Claymore per affrontare al meglio la lotta, ovvero Veronica, Flora e Undine.
Per evitare che il vice di Easley riesca presto ad uccidere anche Miria, tutte le guerriere si dispongono in sua difesa mentre Claire ingaggia un duello col Re Leone: finisce per sopraffarlo ma così facendo s'avvicina molto pericolosamente al Risveglio lei stessa. Complessivamente soltanto 7 tra le Claymore radunatesi lì nella Terra del Nord riescono a sopravvivere al terribile scontro.
Esse cominciano così a rendersi ben conto che l'Organizzazione le ha volutamente inviate ad affrontare una lotta già persa in partenza, una missione chiaramente suicida: quali sono gli autentici piani e scopi dell'occulta società segreta? Le scampate decidono allora di disertare e fuggire e, per non farsi più trovare dall'Organizzazione, iniziano una nuova esistenza celandosi in mezzo agli umani.

La spedizione verso Sud[modifica | modifica wikitesto]

Le Claymore superstiti, dopo la grande battaglia di Pieta, tentano in tutti i modi di rimanere ben nascoste agli occhi dell'Organizzazione; riescono a mantenersi inosservate e nel contempo ad affinare le proprie abilità per sette interi anni. Raki, che si è diretto frattanto anche lui verso Nord, incontra Easley, l'Abissale delle terre nordiche, il quale inizia a dargli lezioni di tecnica di combattimento per farlo diventare un ottimo spadaccino; il ragazzo conosce anche Priscilla.
Passano gli anni e Raki, divenuto ora un giovane uomo adulto, si mette anche lui a dar la caccia agli Yoma pur non possedendo alcun potere soprannaturale interiore; al suo fianco rimane Priscilla nelle sue sembianze umane, la quale lo aiuta a rintracciare via via i mostri e poi ad abbatterli: entrambi vivono con l'intimo desiderio di riuscir presto a rintracciar Claire

Dopo aver aiutato le superstiti della grande battaglia del Nord a mettersi in salvo, Galatea diserta e si ripara assieme a Miria nella città santa di Rabona celandosi in mezzo agli umani. Mentre Easley finisce divorato dai mangia-Abissali, Riful viene uccisa da Priscilla, la quale s'è staccata da Raki per mettersi alla caccia dell' "odore di Teresa". Miria si decide ad attaccare da sola l'Organizzazione ed emerge così che questa è alla fin fine l'unica vera responsabile della creazione non solo degli Yoma, ma anche degli stessi esseri risvegliati.

Per difendersi dall'attacco congiunto delle restanti guerriere ribelli al comando i Miria, l'Organizzazione crea tre fortissimi Risvegliati a partire da quelle che erano in vita ovvero le tre Claymore Numero 1 più potenti: Hysteria l'elegante, Roxanne dell'Amore e dell'Odio e Cassandra la Mangiapolvere.

Conclusione[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Claymore.

Il rango delle guerriere[modifica | modifica wikitesto]

Generazione 1
  1. Easley
  2. Riccardo
  3. Dauf
  4. Chronos
  5. Noack
  6. Lars
Generazione sconosciuta
  1. Cassandra la Mangiapolvere - Roxanne dell'Amore e dell'Odio (subentrata)
  2. Guerriera sconosciuta - Roxanne (subentrata)
  3. ...
  4. ...
  5. Elizabeth - Roxanne (subentrata)
  6. ...
  7. ...
  8. ...
  9. Neideen
  10. ...
  11. Roxanne (subentrata)
  12. ...
  13. ...
  14. ...
  15. ...
  16. ...
  17. ...
  18. Membro della prima caccia di Roxanne
  19. ...
  20. ...
  21. ...
  22. Membro della prima caccia di Roxanne
  23. ...
  24. Roxanne (subentrata)
  25. ...
  26. ...
  27. ...
  28. ...
  29. ...
  30. ...
  31. Uranus
  32. ...
  33. ...
  34. ...
  35. Roxanne - Amica di Cassandra (subentrata)
Generazione sconosciuta
  1. Luisella
  2. Raffaella
Generazione sconosciuta
  1. Hysteria l'Armoniosa
  2. ...
  3. ...
  4. Rosemary
  5. Teresa (tra il numero 5 e il 9)
Generazione sconosciuta
  1. Rosemary
  2. Teresa
Generazione 77
  1. Teresa del Sorriso (subentrata a Rosemary)
  2. Priscilla
  3. Irene spada fulminea
  4. Sophia dalla forza straordinaria
  5. Noel l'agile
  6. Elda
Generazione 78
  1. Alicia la nera
  2. Beth la nera
  3. Galatea dagli occhi divini
  4. Ofelia dell'onda
  5. Raffaella
  6. Miria del miraggio
  7. Eva
  8. Flora tagliavento
  9. Jean
  10. ...
  11. Undine
  12. ...
  13. Veronica
  14. Cinzia
  15. Denev
  16. ...
  17. Eliza
  18. Lily
  19. ...
  20. Queenie
  21. ...
  22. Helen
  23. ...
  24. Zelda
  25. ...
  26. ...
  27. Amelia
  28. ...
  29. ...
  30. Wendy
  31. Tabitha
  32. Katia
  33. ...
  34. ...
  35. Pamela
  36. Claudia
  37. Natalie
  38. ...
  39. Carmela
  40. Yuma
  41. Matilda
  42. ...
  43. Juliana
  44. Diana
  45. ...
  46. ...
  47. Claire
  48. Elena(N.???)
  49. Kate(N.???)
  50. Lucia(N.???)
  51. Raquel(N.???)
Generazione 79
  1. Alisia la nera
  2. Beth
  3. Audrey
  4. Miata
  5. Reychel
  6. Lune (Renée)
  7. Anastasia l'alata
  8. Dietrich l'inseguitrice
  9. Nina
  10. Raftela
  11. Violet del muro rosso
  12. Abigail della nuvola di polvere
  13. Letitia la decapitatrice
  14. Lina
  15. Nike
  16. Tesla
  17. ...
  18. Clarissa
  19. Dominique
  20. ...
  21. ...
  22. Noma
  23. ...
  24. Minerva
  25. ...
  26. ...
  27. ...
  28. ...
  29. ...
  30. ...
  31. (Phina o Keira)
  32. ...
  33. ...
  34. ...
  35. ...
  36. ...
  37. ...
  38. (Phina o Keira)
  39. ...
  40. ...
  41. ...
  42. ...
  43. ...
  44. ...
  45. ...
  46. ...
  47. Clarice
Simboli di riconoscimento delle principali guerriere Claymore

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Nel manga sono nominate o compaiono sotto forma di risvegliate anche altre guerriere, delle quali non conosciamo però la generazione di appartenenza

Glossario[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della storia si usano molti termini specialistici riferiti a vari personaggi, tra cui:

  • Yoma bulimico/vorace (o divoratore famelico): secondo le fonti ufficiali dell'Organizzazione si tratta di un tipo particolare di Yoma che vive più a lungo degli altri, che è più astuto a nascondersi ed ha molto più appetito. In realtà è un nome fittizio usato per nascondere la verità alla gente comune, ovvero che si tratta di un guerriero (o una guerriera) Claymore "Risvegliato" e trasformatosi in mostro. Spesso conserva una parte della sua ragione e memoria umana precedente.
  • Yoki/Yoriki (o forza diabolica): sia gli Yoma che le Claymore possiedono una personale aura combattiva chiamata yoki che, se liberata, permette di accrescere la propria forza fisica in modo esponenziale con la percentuale rilasciata (ed è ciò il responsabile del cambio di colore degli occhi da argento ad oro). Tuttavia, un uso eccessivo di questa forza può, in una guerriera, far prevalere la parte demoniaca su quella umana e, se il limite dell'80% viene superato, trasformarsi in maniera irreversibile in un mostro "Risvegliato".
  • Stemma: ogni guerriera Claymore ha uno stemma personale inciso sulla propria spada e dentro ad essa una carta nera, con anch'essa lo stesso simbolo inciso sopra. Quando, a causa di un uso eccessivo del proprio potere yoki (o per altre ragioni), una guerriera sta per "risvegliarsi", può decidere di porre fine alla propria esistenza prima di diventare unoyoma completo, scegliendo una compagna che compia il gesto estremo di decapitarla mandandole la sua carta nera.
  • Cartella nera: cartellino di colore nero che si trova nell'elsa delle Claymore. Ogni guerriera che percepisce il pericolo di star per risvegliarsi, fa consegnare la cartella ad una sua compagna: questa ha il dovere di eliminare con onore l'emittente della cartella. Solitamente si consegna la cartella a compagne a cui si è particolarmente affezionata o per la quale si ha molta stima.
  • I Tre dell'Abisso: sono gli unici tre risvegliati che quando erano ancora in servizio attivo venivano classificati come "Numero 1". Easly, ancora della generazione maschile, Riful, e Luisella, l'unica dei tre che non è mai stata effettivamente Numero uno. Il suo grado doveva essere quello, ma il suo risveglio avvenne durante un esperimento, prima che potesse essere parte dell'Organizzazione a tutti gli effetti.
  • Kyoki/energia folle: un'energia titanica estremamente potente che possiede Priscilla, generata da un odio profondo negli yoma e di disgusto per se stessa comprendendo di avere nel corpo la loro carne e il loro sangue. A differenza dello yoki che rigenera, il Kyoki ricrea la parte persa del corpo, facendolo avvicinare molto a un potere divino.
  • Tipologia di attacco e difesa: le guerriere Claymore si distinguono in due differenti categorie. Guerriere di tipo attacco e di difesa. Questa loro particolarità e dovuta dai sentimenti che esse hanno prima della trasformazione in mezze demoni.
  1. Tipo Attacco - Le guerriere diventano di tipo attacco per un odio profondo verso gli yoma e un terribile desiderio di vendetta nei loro confronti. Esse possono sviluppare particolari tecniche di combattimento contro gli avversari. Ad esempio: il miraggio di Miria N.6. L'onda della spada di Ofelia la N.4. la spada di Luce di Irene la N.2. Tuttavia sono particolarmente svantaggiate nella rigenerazione delle ferite. Nel qual caso che durante la battaglia perdano un arto, non possono rigenerarlo, o se ci riuscissero, l'arto rigenerato risulterebbe debole e poco utilizzabile come quello di un essere umano. Al massimo possono recuperare l'arto reciso e riattaccarselo.
  2. Tipo Difesa - Le guerriere di difesa si sviluppano dai sentimenti della guerriere che nonostante l'odio profondo per gli yoma abbiano una particolare voglia di sopravvivere. A differenza delle guerriere di attacco, esse non possono sviluppare particolari tecniche di attacco con la spada, ma sono in gradi di usare particolari abilità di difesa e sulla percezione e manipolazione dello yoki, e sono particolarmente sviluppate nella rigenerazione. Esemp: il controllo dello yoki di Galatea la N.3 sugli avversari. La particolare rigenerazione di un arto reciso di Denev la n.15.
  • Colorite: Definite così le Claymore in cui è stato impiantato poca carne e sangue di yoma. Come Clarice dell'ultima generazione 79. A differenza delle altre claymore, i loro capelli rimangono delle tinta naturale umana. Tutta via rimangono estremamente svantaggiate nel combattimento. Non possono controllare la propria temperatura corporea e non possono usare molto il proprio yoki. Se una colorita dovesse superare il limite, non riuscirebbero a risvegliarsi e il suo corpo finirebbe per disintegrarsi.

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Claymore.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Traduzione di Rieko Fukuda. Adattamento testi di Massimo Semerano.

La serializzazione di questo manga è iniziata nel giugno 2005, sul numero 67 della testata Point Break, fino al numero 10 ha avuto una cadenza bimestrale. Da allora non ha più avuto una cadenza fissa; il numero 11 (Point Break 88) è uscito 3 mesi dopo nel marzo 2007 mentre il numero 12 (Point Break 95) è uscito ben 7 mesi dopo, ad ottobre 2007. Il numero 13 è uscito nel mese di febbraio 2008 su Point Break 99, il numero 14 è uscito a novembre 2008. Il numero 15 è uscito nel luglio 2009 su Point Break 116 e infine il numero 16 è uscito il 13 gennaio 2010 su Point Break 122. Fonte:[3]

Anche il prezzo ha subito variazioni in corso d'opera. Fino al sesto volume era di Euro 3,10, poi è stato aumentato adEuro 3,30; arrivati al numero 14, il prezzo è di 3,50 euro. Dal numero 15 ha raggiunto il prezzo di Euro 3,90.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Trasmesso per la prima volta nel 2007 (2011-12 in Italia) la serie animata si compone di 26 episodi che seguono la storia originale fino all'undicesimo volume del fumetto.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Claymore.

Sigle dell'anime[modifica | modifica wikitesto]

Tema d'apertura
Tema di chiusura

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione italiana è a cura della Yamato Video. Il doppiaggio è stato effettuato presso lo Studio P.V. sotto la direzione di Luca Semeraro e i dialoghi italiani sono a cura di Ad Libitum.

Personaggi Doppiatori originali Doppiatori italiani
Claire Houko Kuwashima Renata Bertolas
Raki Motoki Takagi Andrea Oldani
Louvre Hiro Yuuki Gianluca Iacono
Noel Junko Takeuchi Gea Riva
Riccardo Kappei Yamaguchi Simone D'Andrea
Riful Nana Mizuki Loredana Foresta
Flora Miyu Matsuki Ludovica De Caro
Vincent Masaaki Yajima Aldo Stella
Teresa Romi Pak Dania Cericola
Ofelia Emi Shinoara Jenny De Cesarei
Duff Kenji Hamada Pietro Ubaldi
Jean Kotono Mitsuishi Benedetta Ponticelli
Gark Kazuma Horie Lorenzo Scattorin
Galatea Ai Orikasa Debora Magnaghi
Deneve Hana Takeda Tania De Domenico
Easley Koji Yusa Davide Albano
Helen Miki Nagasawa Alessandra Karpoff
Miria Kikuko Inoue Lorella De Luca
Hilda Komina Matsushita Beatrice Caggiula
Irene Miho Miyagawa Marina Thovez
Priscilla Aya Hisakawa Jolanda Granato
Sophia Megumi Toyoguchi Elisabetta Spinelli
Undine Rie Ishizuka Cristina Giolitti
Syd Hiroyuki Yoshino Gabriele Marchingiglio
Rig Tomokazu Seki Federico Zanandrea
Zaki Akira Ishida Paolo De Santis

Influenze da parte di altri media[modifica | modifica wikitesto]

  • La serie manga "Berserk", con la quale si riscontrano numerose quanto estreme similitudini:
  1. nel protagonista guerriero armato di spadone (Gatsu in Berserk, Claire in Claymore)
  2. nei mostri mangia-uomini in grado di assumere aspetto umano e trasformarsi in aberrazioni giganti (apostoli in Berserk, risvegliati in Claymore)
  3. nelle figure più deboli che accompagnano il protagonista, insegnandogli a provare dei sentimenti, che quest'ultimo si impegna a ritrovare una volta scomparse (Caska in Berserk, Raki in Claymore)
  4. negli eventi catastrofici che segnano le morti di numerosi personaggi e un vero e proprio cambio epocale (l'Eclissi in Berserk e la Guerra del Nord in Claymore)
  5. nei simboli legati ai protagonisti (il marchio del sacrificato in Berserk, il simbolo della spada in Claymore)
  6. nell'antagonista principale che un tempo apparteneva alla stessa fazione del protagonista e che, dopo essere passato dalla parte dei malvagi, torna in campo "fingendo" di non essere un mostro (Grifis in Berserk, Priscilla in Claymore)
  7. in una delle braccia del protagonista che non gli appartiene (artificiale quello di Gatsu, donato da Irene quello di Claire)
  8. ed in molti altri piccoli ma continui nonché significativi dettagli.
  • Nel manga D.Gray-man gli Akuma possono assumere forma umana.
  • I lavori di H. R. Giger, nella rappresentazione di alcune risvegliate.
  • Le storie brevi dello scrittore polacco Andrzej Sapkowski su The witcher (anche chiamato The Hexero, in polacco, "Wiedźmin"; da cui sono stati tratti un film[4], una serie televisiva ed un videogioco[5]; vi compare un'associazione di ammazza-mostri i cui componenti sono umani mutanti; nel videogioco inoltre gli occhi del protagonista (Geralt) sono molto simili a quelli della protagonista di Claymore).[senza fonte]
  • Il fumetto "Devilman" di Go Nagai, in cui, per alcuni episodi, un essere umano mutato combatte mostri camuffati da esseri umani.

Temi simili[modifica | modifica wikitesto]

Nei videogiochi:

  • "Resident Evil" (uomini che si trasformano in mostri, l'Organizzazione misteriosa che sa qualcosa sull'origine di questi e sa anche come produrne, la presenza di belle combattenti con elementi inumani).
  • "Parasite Eve" (uomini che si trasformano in mostri, misteriosa somiglianza tra i mostri e la bella che li combatte).
  • Nel film Alien - La clonazione (l'Organizzazione misteriosa interessata ai mostri, la somiglianza/parentela tra i mostri e la bella che li combatte).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yamato Video a Lucca 2009: Claymore, Kyashan Sins e molto altro.
  2. ^ Man-Ga: Claymore in onda a partire dal 14 novembre.
  3. ^ Sito Ufficiale della Star Comics Edizioni
  4. ^ (EN) Pagina sul film Wiedzmin di imdb
  5. ^ (EN) Sito ufficiale del videogioco The witcher

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]