Ciconia boyciana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cicogna bianca orientale
Kounotori 06f4471sv.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Ciconiiformes
Famiglia Ciconiidae
Genere Ciconia
Specie C. boyciana
Nomenclatura binomiale
Ciconia boyciana
Swinhoe, 1873

La cicogna bianca orientale (Ciconia boyciana, Swinhoe 1873) è un uccello della famiglia dei Ciconiidae dell'ordine dei Ciconiiformi. Il nome scientifico commemora Robert Henry Boyce.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Ciconia boyciana non ha sottospecie, è monotipica.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Un tempo, poteva essere avvistata in Giappone, Cina, Corea e Russia. Oggi, però, è ormai estinta in Giappone e nella penisola coreana. Comunque, nel maggio 2007, dopo 40 anni in Giappone si è di nuovo schiuso in natura un uovo di questo uccello. Era stato deposto da due esemplari allevati in cattività. Dopo la riproduzione, le cicogne migrano verso la Cina orientale in settembre e ritornano a marzo.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È un grosso uccello bianco con le ali nere. Ricorda moltissimo la cicogna bianca europea, con la quale è strettamente imparentata e della quale in passato è stata ritenuta molte volte una sottospecie. Di solito è più grande della sua controparte occidentale, avendo una lunghezza di 100–129 cm, un peso di 4,4–5 kg e un'apertura alare di 2,22 m. Diversamente da essa, inoltre, presenta una zona di pelle rossa attorno agli occhi ed ha iride bianca e becco nero. I sessi sono simili, ma la femmina è un po' più piccola del maschio. I giovani sono bianchi e con il becco arancione.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Al di fuori della stagione riproduttiva, la cicogna bianca orientale è un animale solitario. La sua dieta è costituita soprattutto da pesci, rane e altri animaletti. La femmina depone da due a sei uova.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

A causa della perdita dell'habitat e della caccia, nella Lista Rossa della IUCN è valutata come "specie in pericolo". Compare inoltre nell'Appendice I della CITES.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

(EN) BirdLife International 2008, Ciconia boyciana in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Ciconia boyciana in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli