Cheikh Hamidou Kane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cheikh Hamidou Kane

Cheikh Hamidou Kane (Matam, 2 aprile 1928) è uno scrittore senegalese.

Cheikh Hamidou Kane è scrittore senegalese. Con il suo primo romanzo, L'ambigua avventura, scritto all'inizio degli anni cinquanta e pubblicato nel 1961, ottiene un enorme successo. Per oltre quarant'anni non tornerà alla letteratura, impegnato nella politica del suo paese in cui ha ricoperto diverse cariche nel governo. Nel 1995 vedrà la luce il suo secondo romanzo, Les gardiens du Temple, ideale prosieguo del primo lavoro.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Cheikh Hamidou Kane frequenta inizialmente la scuola coranica e poi la scuola elementare francese di Saint-Louis, e il liceo a Dakar. Dopo la maturità prosegue gli studi a Parigi dove si iscrive alla facoltà di diritto per preparare il concorso di ingresso alla Scuola Nazionale d'Oltre Mare (ENFOM) e, in parallelo, la facoltà di lettere, cosa che gli permette di ottenere, nel 1959, le due licenze, in diritto e filosofia. Durante i suoi studi alla Sorbona collabora con la rivista Esprit e frequenta i circoli intellettuali parigini.

Al suo rientro in Senegal occupa rapidamente importanti funzioni amministrative. Nel marzo 1960 è nominato governatore della regione di Thiès. E nel 1961 è nominato capo gabinetto al Ministero per lo Sviluppo e la pianificazione.

L'ambigua avventura[modifica | modifica sorgente]

Con questo romanzo annoverato tra le opere di narrativa più significative nella letteratura contemporanea africana, Cheikh Hamidou Kane realizza un obbiettivo ambizioso: tradurre in un linguaggio narrativo, dagli stilemi quasi orali, contenuti di profondo livello filosofico – la disputa tra l'Africa islamica e l'Europa cristiana (ma anche cartesiana) – e soprattutto politico. È l'incontro/scontro tra Europa e Africa il cuore pulsante del libro, che si interroga, attraverso le vicende di personaggi indimenticabili, sui possibili vantaggi e le enormi perdite aperte dall'abbandono dell'educazione tradizionale a favore di quella europea, improntata al positivismo scientifico, ma anche all'etnocentrismo più profondo. L'avventura ambigua è stato tradotto in numerose lingue e ottiene numerosi premi letterari.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Hamidou Kane, Cheikh Hamidou Kane, Roger Mercier et Monique Battestini, Cheikh Hamidou Kane, écrivain sénégalais, Nathan, Paris, 1965, 64 p.
  • Annie Moriceau et Alain Rouch, "L'Aventure ambiguë" de Cheikh Hamidou Kane. Étude critique, Nathan, Paris, 1983, 95 p. ISBN 2091690511

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 76317641