Charles Bent

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Charles Michael Bent (Newbury, 27 novembre 191928 dicembre 2004) è stato un compositore di scacchi inglese.

Con una produzione di 848 studi, è stato il più prolifico dei compositori di scacchi inglesi [1]. Ottenne 72 riconoscimenti in concorsi internazionali, tra cui sette primi premi.

Dal 1975 fu redattore della rubrica studistica del British Chess Magazine, e collaborò con molti articoli alla rivista specializzata «EG», diretta da John Roycroft.

Assieme a Timothy Whitworth, nel 1993 pubblicò The Best of Bent, una selezione dei suoi 288 migliori studi. La British Chess Federation gli ha assegnato il «President's Award» in riconoscimento dei suoi meriti nel campo della composizione.

Morì all'età di 85 anni a causa di un incidente stradale. Nel 2006/07 la federazione inglese ha indetto in suo onore il C. M. Bent Memorial Composing Tourney.

Due studi di Charles Bent[modifica | modifica sorgente]

Lo studio del diagramma a sinistra è un esempio del tema detto del "camino bloccato" (i pedoni neri impediscono al re la via d'uscita). Sulla rivista EG John Roycroft lo ha definito «un eccellente studio del nostro migliore compositore» [2]. Lo studio del diagramma a destra realizza il tema del pendolo; il pedone in h2 è inarrestabile, ma il bianco ottiene la patta grazie ad artifici tattici e al movimento "a pendolo" di uno dei suoi pezzi.

Charles Bent
Joseph Jubilee Touney, 1965/66
1º Premio
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
g8 donna del nero
d7 pedone del nero
e7 alfiere del bianco
f7 torre del bianco
g7 pedone del nero
d6 pedone del nero
d5 pedone del nero
f5 pedone del nero
h5 re del bianco
d4 pedone del nero
e4 re del nero
f4 pedone del nero
b3 cavallo del bianco
c2 pedone del bianco
e2 pedone del nero
d1 cavallo del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Il bianco muove e vince (7 + 10)
Charles Bent
Tidskrift för Schack, 1968
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
c8 alfiere del nero
g8 cavallo del nero
a7 torre del bianco
b6 re del bianco
d5 pedone del nero
c4 re del nero
d4 cavallo del nero
f4 pedone del bianco
c3 cavallo del bianco
a2 pedone del nero
d2 alfiere del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del nero
d1 alfiere del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Il bianco muove e patta (7 + 7)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Elenco dei compositori per numero di studi  EG n. 130
  2. ^ EG n.5, Luglio 1966

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Articoli di C. M. Bent sulla rivista EG: