Centroscyllium kamoharai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pescecane pellenuda
Immagine di Centroscyllium kamoharai mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Chondrichthyes
Sottoclasse Elasmobranchii
Ordine Squaliformes
Famiglia Etmopteridae
Genere Centroscyllium
Specie C. kamoharai
Nomenclatura binomiale
Centroscyllium kamoharai
Abe, 1966
Areale

Centroscyllium kamoharai distmap.png

Il pescecane pellenuda (Centroscyllium kamoharai) è una specie di squalo abissale poco conosciuta della famiglia degli Etmopteridi.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Sembra piuttosto diffuso nelle zone abissali (500-1200 metri di profondità) del Pacifico occidentale. La sua presenza, però, è stata confermata solo in acque giapponesi e australiane.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il pescecane pellenuda è privo di pinna anale; presenta due spine sul dorso (la seconda molto più grande della prima), una seconda pinna dorsale grande, naso smussato, occhi grandi, narici grandi, denticoli sparsi e notevolmente distanziati tra loro, colorazione scura ed estremità delle pinne di colore bianco. Piuttosto robusto, può raggiungere i 40 centimetri di lunghezza.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Non sappiamo quasi nulla sulla biologia di questa elusiva specie di squalo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Stevens, J., Simpfendorfer, C., Fowler, S. & Musick, J.A. (Shark Red List Authority) 2003, Centroscyllium kamoharai in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci