Cellule ossintiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Le cellule ossintiche, dette anche cellule parietali o cellule oxintiche, fanno parte delle ghiandole gastriche. Sono responsabili della secrezione di HCl e del fattore intrinseco di Castle verso il lume dello stomaco e sottostanno a regolazione neuro-ormonale. In particolare acetilcolina, istamina e gastrina fungono da fattori stimolanti attraverso il legame rispettivamente con recettori M3, H2 e CCK-B/gastrina, mentre somatostatina, PGE, PGI ed EGF (Epidermal Growth Factor) risultano i fattori inibitori.

Le cellule ossintiche sono oggetto di attacco autoimmunitario in una patologia chiamata Gastrite Cronica Atrofica Autoimmune. Tale condizione si caratterizza per la presenza in circolo di auto-Ab diretti contro le cellule parietali e ciò provoca un deficit di HCl e, soprattutto, di fattore intrinseco; nel paziente si verifica quindi la comparsa di anemia perniciosa, un' anemia megaloblastica da deficit di vitamina B12 (cobalamina), con eritrociti circolanti di dimensioni superiori alla norma (MCV>96 fL). Tale vitamina infatti, senza il legame col fattore intrinseco, non può essere assorbita dalle cellule enteriche e quindi viene persa con le feci.

Vedi anche il sito/diario di un paziente Fernando GCAA, affetto da Gastrite Cronica Atrofica Autoimmune www.gcaa.altervista.org o di tipo A o 1