Cattedrale di San Dionigi l'Areopagita (Atene)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattedrale di San Dionigi l'Areopagita
Attica 06-13 Athens 49 Catholic StDionysius Church.jpg
Stato Grecia Grecia
Località Atene
Religione Cristiana cattolica
Titolare Dionigi l'Areopagita
Diocesi Arcidiocesi di Atene
Architetto Leo von Klenze
Stile architettonico neo-rinascimentale
Inizio costruzione 1853
Completamento 1865

La cattedrale di San Dionigi l'Areopagita (in greco: καθεδρικός ναός του αγίου Διονυσίου του Αρεοπαγίτη) si trova a Atene, in Grecia, ed è la cattedrale dell'arcidiocesi di Atene.

Cenni storici e artistici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1847 la comunità cattolica di Atene acquistò un terreno per iniziare la costruzione della chiesa nel 1853, realizzata poi solo nel 1865 a causa di difficoltà di pagamento. L'edificio è costruito in stile neo-rinascimentale su progetto dell'architetto tedesco Leo von Klenze. La facciata principale si ispira alla Badia di San Bonifacio a Monaco di Baviera. L'interno è stato completato nel 1869 come dono dell'imperatore Francesco Giuseppe. Le finestre del tempio sono state realizzate da Carl Bouché. La cattedrale è stata elevata al rango di basilica minore nel 1877, essendo così la prima e unica chiesa cattolica in Grecia a ricevere tale nomina. Nella Cattedrale di San Dionigi di Atene si è tenuto il 14 maggio del 1962 il matrimonio tra il re di Spagna Juan Carlos I e della Regina Sofia.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Informazioni sulla cattedrale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]