Cattedrale di San Dionigi l'Areopagita (Atene)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattedrale di San Dionigi l'Areopagita
La cattedrale di San Dionigi l'Areopagita, Corfù
La cattedrale di San Dionigi l'Areopagita, Corfù
Stato Grecia Grecia
Località Atene
Religione Cristiana cattolica
Diocesi Arcidiocesi di Atene
Architetto Leo von Klenze
Stile architettonico neo-rinascimentale
Inizio costruzione 1853
Completamento 1865

La cattedrale di San Dionigi l'Areopagita (in greco: καθεδρικός ναός του αγίου Διονυσίου του Αρεοπαγίτη) si trova a Atene, in Grecia, ed è la cattedrale dell'arcidiocesi di Atene.

Cenni storici e artistici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1847 la comunità cattolica di Atene acquistò un terreno per iniziare la costruzione della chiesa nel 1853, realizzata poi solo nel 1865 a causa di difficoltà di pagamento. L'edificio è costruito in stile neo-rinascimentale su progetto dell'architetto tedesco Leo von Klenze. La facciata principale si ispira alla Badia di San Bonifacio a Monaco di Baviera. L'interno è stato completato nel 1869 come dono dell'imperatore Francesco Giuseppe. Le finestre del tempio sono state realizzate da Carl Bouché. La cattedrale è stata elevata al rango di basilica minore nel 1877, essendo così la prima e unica chiesa cattolica in Grecia a ricevere tale nomina. Nella Cattedrale di San Dionigi di Atene si è tenuto il 14 maggio del 1962 il matrimonio tra l'attuale re di Spagna Juan Carlos I e della Regina Sofia.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Informazioni sulla cattedrale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]