Chiesa cattolica in Grecia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa cattolica in Grecia
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno 2008
Cattolici 200 mila
Popolazione 11 milioni
Nunzio apostolico Edward Joseph Adams
Codice GR

La Chiesa cattolica in Grecia è parte della Chiesa cattolica universale, sotto la guida spirituale del Papa e della Santa Sede.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

In base alla Costituzione nazionale, la comunità cattolica greca costituisce una minoranza religiosa (ma non etnica). Ai cattolici greci si aggiungono anche un maggior numero di cattolici stranieri stabilitisi in terra ellenica per diverse ragioni, che contribuiscono quindi a creare una comunità cattolica di circa 200.000 unità. La maggior parte di essi (circa il 40%) si concentra nella megalopoli di Atene. Un cospicuo numero si trova nelle isole Cicladi, soprattutto Sira (8.000) e Tino (3.000), ma anche a Salonicco, Volos, Kavala, Corfù, Patrasso, Giannitsa e in altre città della Grecia continentale.

Suddivisione ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte dei cattolici greci appartiene alla Chiesa latina, 3000 alla Chiesa cattolica greca di rito bizantino ed infine alcune centinaia a quella Chiesa armeno-cattolica. Attualmente, la Conferenza Episcopale consta di sei membri:

Chiesa latina[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa cattolica greca di rito bizantino[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa armeno-cattolica[modifica | modifica wikitesto]

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Santa Sede e Grecia intrattengono relazioni diplomatiche dal 17 luglio 1979. Ma già dal 1834, in concomitanza con l'indipendenza della Grecia, Roma aveva un proprio delegato apostolico nel Paese.

Delegati apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]