Cartone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando i disegni animati, vedi Cartone animato.

Il cartone è un materiale cartaceo particolarmente spesso e pesante, costituito da uno strato ondulato centrale e due fogli piani laterali.

Le sue origini risalgono alla Cina del XV secolo, mentre nel 1817 in Inghilterra furono vendute le prime scatole di cartone commerciali.

Il confine tra carta e cartone è convenzionalmente posto a 224 g/m² con uno spessore di almeno 175 µm; le proprietà meccaniche e ottiche del cartone sono specificate dallo standard ISO 5651:1989.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Tipologia di cartoni[modifica | modifica sorgente]

  • Cartone piano o cartoncino
  • Cartone a onda semplice, costituito da due fogli esterni e uno ondulato interno.
  • Cartone a onda doppia, costituito da tre fogli, di cui due esterni e uno centrale e tra essi due fogli o così vengono chiamati cartoni dello share.

Tipologia di carta[modifica | modifica sorgente]

Carta per fogli piani esterni[modifica | modifica sorgente]

I fogli esterni possono essere costituiti da diverse tipologie di carte:

  • Kraftliner (simbolo K)
  • Liner (simbolo L)
  • Test (simbolo T)
  • Camoscio (simbolo C)

Carta per foglio ondulato interno[modifica | modifica sorgente]

  • Semichimica (simbolo S)
  • Medium (simbolo M)
  • Fluting (simbolo F)

Tipologia di onda[modifica | modifica sorgente]

  • Onda alta (simbolo A)
  • Onda media (simbolo C)
  • Onda bassa (simbolo B)
  • Microonda (simbolo E)

Indici di resistenza[modifica | modifica sorgente]

La resistenza viene valutata attraverso una scala da 1 a 5, e vanno indicati una quantità di valori quanti sono gli strati del cartone (per un cartone a onda semplice sono 2 fogli e 1 ondulato quindi 3).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

materiali Portale Materiali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di materiali