Capo Nero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Capo Nero è una località della riviera ligure di ponente, tra Ospedaletti e Sanremo.
È conosciuta per la limpidezza del suo mare, la cui pulizia è dovuta ad un particolare gioco di correnti.

In inverno - stagione che nella zona risulta particolarmente mite - fioriscono diversi fiori di agave che, specie in dicembre, raggiungono la maggiore espansione.

Il complesso Marina di Capo Nero è stato costruito nel 1961 su progetto dell'architetto genovese Luigi Carlo Daneri. Seguendo le idee espresse dal grande maestro Le Corbusier nel' Unitè d'Habitation di Marsiglia, il progettista pensò ad un "edificio - città": un luogo all'interno del quale fossero disponibili tutti i servizi necessari per il vivere "moderno". La grande piazza sul mare attrezzata a spiaggia con piscine e aree prendisole venne configurata come spazio relazionale dedicato al tempo libero, mentre all'interno dell'edificio una passeggiata, aperta sul mare e raggiungibile anche con l'automobile fu destinata ad accogliere locali commerciali di vario genere, dall'alimentari alla boutique. Ad oggi Capo Nero è uno dei più importanti esempi di architettura moderna in Liguria, oggetto di studio all'interno delle università e al centro di diverse pubblicazioni. Lo Stabilimento balneare e il suo ristorante sono da più di cinquanta anni tra i locali più esclusivi della Riviera di Ponente.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

A mezza costa del capo passa la Strada Statale 1 Aurelia, servita dalle corse autofiloviarie della linea Sanremo-Ventimiglia. Fino al 1942 tale servizio era svolto dalla tranvia Ospedaletti-Sanremo-Taggia.

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Mareggiata invernale
Fiori di aloe sulla spiaggia di Caponero

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria