Cantaridina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Cantaridina
Cantharidin structure.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C10H12O4
Massa molecolare (u) 196.20 g/mol
Numero CAS [56-25-7]
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta

pericolo

Frasi H 300 - 315 - 319 - 335
Consigli P 261 - 264 - 301+310 - 305+351+338 [1]

La cantaridina è il principio attivo di indicazione specifica nel trattamento dermatologico delle verruche. La sostanza è contenuta nelle elitre dell'insetto Lytta vesicatoria, da cui veniva ricavata in passato.

Indicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzato anche come terapia nel caso di infezione da Molluscum contagiosum. Nel Settecento era ritenuto un afrodisiaco.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sconsigliato in soggetti con ipersensibilità nota al farmaco, da evitare l'ingestione della sostanza, altamente nociva.

Dosaggi[modifica | modifica wikitesto]

Per via topica:

  • Verruche: generalmente ne viene somministrata una piccola dose direttamente sulla lesione che viene rimossa dopo 4-6 ore.

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Fra gli effetti si riscontrano irritazione, eritema, dolore.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 12.10.2012

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Romanelli, Kerdel Franciso A, Trent Jennifer T, Manuale di terapia dermatologica, Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 88-386-3913-2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina