Canale del Nord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Posizione del Canale del Nord tra la costa irlandese e scozzese.

Il canale del Nord (in inglese North Channel; in irlandese e scozzese Sruth na Maoile, in scots Sheuch o North Chainel) è un braccio di mare dell'oceano Atlantico nord-orientale che separa la costa nord-orientale dell'isola d'Irlanda dalle coste sud-occidentali della Scozia mettendo in comunicazione il mare d'Irlanda a sud con l'oceano Atlantico a nord.

Mappa del canale del Nord

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il canale comunica a ovest con il Belfast Lough alla cui estremità occidentale è situata la città portuale di Belfast. A est comunica con l'ampio Firth of Clyde e con il Kilbrannan Sound. Ha una lunghezza di circa 150 km e raggiunge la massima profondità di 300 metri in prossimità della fossa di Beaufort's Dyke che si estende per circa 50 km. Nelle sue acque emergono l'isola di Rathlin situata a oriente della costa nord-irlandese e l'isola di Sanda in corrispondenza della costa scozzese.

Nelle acque del canale nel 1953 si verificò il naufragio della MV Princess Victoria in cui persero la vita 133 persone.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito