Batteriemia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Dall'infezione e dalla SIRS, alla sepsi

Per batteriemia si intende la presenza di batteri nel sangue, rilevata dall'emocoltura. Il sangue è normalmente un ambiente asettico, per cui la presenza di batteri è indice di una situazione anomala.

I batteri possono entrare nel circolo sanguigno in seguito a infezioni (come polmonite o meningite), durante interventi chirurgici (in particolare quelli coinvolgenti mucose o tratto gastrointestinale), in seguito all'utilizzo di cateteri o altri corpi estranei introdotti in vene o arterie (collegati ad una terapia curativa o per l'assunzione di sostanze stupefacenti).

Si differenzia da:

  1. Sindrome da risposta infiammatoria sistemica (SIRS): sindrome infiammatoria sistemica aspecifica
  2. Sepsi: compresenza di SIRS e di un processo infettivo presunto o certo
  3. Shock settico, quando alla SIRS sopraggiunge un'insufficienza circolatoria acuta. Si differenziano due forme:
    1. ipercinetica precoce
    2. ipocinetica
  4. Sindrome da disfunzione multiorgano (MOFS), complicazione ulteriore del quadro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina