Baby Huey (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baby Huey
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
(Indiana)
Genere Funk
Rhythm and blues
Soul
Rock
Periodo di attività 1963-1970
Album pubblicati 1
Studio 1

Baby Huey, nome d'arte di James Ramey (Richmond, 1º gennaio 1944Chicago, 28 ottobre 1970), è stato un cantante statunitense, fra i più influenti nello sviluppo della musica hip hop.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nativo di Richmond, Indiana, James Ramey si trasferisce a Chicago, Illinois, a diciannove anni, e lavora con diverse band locali come cantante. Il suo peso di circa 160 kg contribuisce alla sua presenza scenica, ma è anche causa di problemi di salute. Proprio per la sua mole adotta il nome d' arte "Baby Huey" come l'anatroccolo gigante dei cartoni animati della Paramount Pictures. Nel 1963, Ramey, l'organista / trombettista Melvin "Deacon" Jones, e il chitarrista Johnny Ross fondano una band chiamata Baby Huey & The Babysitters, che diventa popolare nella zona di Chicago e pubblica diversi 45 giri singoli, tra cui "Beg Me", "Monkey Man", "Messin' with the Kid" e "Just Being Careful"..

A fine 1960, la band sull'esempio degli Sly & the Family Stone si orienta verso musica soul psichedelica. Secondo i suoi compagni della band, i testi di Ramey sono molto vicini nello stile a quelli successivamente cantati dai rapper nella musica hip-hop. I Babysitters sono una band molto popolare dal vivo, ma non hanno mai avuto il tempo di registrare un album.

Nel 1969, l'agente della band Marv Heiman procura una audizione con Donny Hathaway della Curtom Records. Hathaway è colpito dalla band, e convince il capo della Curtom Records Curtis Mayfield a firmare Baby Huey, ma non la band. Ross e Jones partecipano alla registrazione dell'album di debutto di Ramey, ma si sentono a disagio e decidono di sciogliere la band durante la registrazione.

Nel 1970, Ramey aveva sviluppato una dipendenza di eroina, e il suo peso era aumentato a più di 180 chili. La sua attività ne risente ed è convinto ad entrare in un centro di riabilitazione dove rimane brevemente nella primavera del 1970. A causa di un attacco di cuore il 28 ottobre 1970 muore all'età di 26 anni. Il suo funerale si è svolto il 1 ° novembre, nella sua città nativa Richmond, Indiana.

L'album, "The Baby Huey Story: La leggenda vivente", esce postumo prodotto da Curtis Mayfield, ci sono diverse composizioni di Mayfield, una cover di Sam Cooke "A Change Is Gonna Come" e due composizioni originali di Ramey. L'album non ha avuto un successo clamoroso, ed è stato in gran parte dimenticato dal grande pubblico. Successivamente però è diventato un classico.

Numerosi brani, tra cui "Hard Times", "Listen to Me" e "Mighty Mighty Children", sono stati campionati da artisti hip hop dal 1980. La sola "Hard Times" è stata campionata da decine di artisti, tra cui Ice Cube ("The Birth", Death Certificate), A Tribe Called Quest ("Can I Kick It?", People's Instinctive Travels and the Paths of Rhythm), Ghostface Killah ("Buck 50", Supreme Clientele), e altri. In molti tra cui gli stessi Babysitters considerano questo album molto influente per la musica hip hop.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

  • 1971 - The Baby Huey Story: The Living Legend.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 63756535 LCCN: no2006013907

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica