Bálint Hóman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bálint Hóman

Bálint Hóman (Budapest, 29 gennaio 1885Vác, 2 giugno 1951) è stato uno storico e politico ungherese.

Bálint Hóman studiò a Budapest. Nel 1922 divenne direttore della Biblioteca Nazionale Széchényi e, nel 1923, del Museo Nazionale Ungherese. Nel 1925 divenne professore di Storia ungherese all'Università di Budapest. Dal 1932 al 1942 fu Ministro alla Pubblica Istruzione. Di orientamento politico favorevole alla Germania fin dal 1930, appoggiò il colpo di stato nazista del 14 ottobre 1944. Per questo e per i crimini di guerra commessi, nel 1946, fu processato e condannato all'ergastolo, pena che scontò a Vác, dove morì.
Come storico egli, con la sua scuola, operò un'ampia revisione della storia ungherese. Di fondamentale importanza è la sua opera Magyar Történet ("La storia ungherese", 1928-34). Importanti anche i suoi studi di critica testuale e di numismatica.



Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 32057063