Automatic Computing Engine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Computer}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

L'Automatic Computing Engine (ACE) fu il primo computer elettronico sviluppato nel Regno Unito, fu progettato da Alan Turing nel 1946.

Il 19 febbraio 1946 Turing presentò un documento al comitato esecutivo del National Physical Laboratory (NPL) dove delineava il primo progetto di un computer con programma caricabile. A differenza della maggior parte dei primi computer come l'EDVAC di John von Neumann il progetto di Turing era un progetto indipendente slegato da ogni organizzazione militare. Turing nel 1936 aveva pubblicato il progetto di una macchina universale, un'astrazione teorica di ogni computer, che è nota come macchina di Turing universale.

Nel 1945 l'Università della Pennsylvania costruì il computer ENIAC, un progetto sviluppato da John Mauchley e J. Prosper Eckert. Il programma dell'ENIAC comunque era cablato nell'hardware e quindi non poteva essere modificato senza alterare la macchina. L'EDVAC a differenza dell'ENIAC poteva caricare un programma esternamente ma John von Neumann dichiarò di non aver letto il lavoro di Turing sulla macchina universale, in questo lavoro Turing parlava di un nastro perforato che veniva utilizzato per inserire il programma nel calcolatore.

Il sistema ACE aveva parole di 48 bit, utilizzava come memoria delle linee di ritardo e conteneva circa 7000 valvole termoioniche, poche rispetto alle 17486 utilizzate dall'ENIAC. L'ENIAC utilizzava anche 70000 resistenze, 10000 capacità e aveva 5 milioni di giunzioni saldate quindi era molto più grande e molto soggetto a guasti.

Il documento di Turing sull'ACE includeva diagrammi dettagliati sui circuiti logici e stimava il costo in 11200 sterline. L'ACE gestiva anche le subroutine a differenza dell'EDVAC, inoltre L'ACE gestiva un primitivo linguaggio di programmazione chiamato Abbreviated Computer Instructions. Per via di difficoltà tecniche la prima versione dell'ACE costruita fu il Pilot ACE, una versione ridotta del progetto ACE. La versione completa dell'ACE venne costruita verso al fine del 1950 e operò fino alla fine del 1957 quando divenuto troppo obsoleto venne dismesso.

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

  • B. J. Copeland (Ed.), 2005. Alan Turing's Automatic Computing Engine. OUP, Oxford. ISBN 0-19-856593-3.
  • B. E. Carpenter, R. W. Doran, 1986. A. M. Turing's ACE Report of 1946 and Other Papers. MIT Press, Cambridge.
  • David M. Yates, 1997. Turing's Legacy: A History of Computing at the National Physical Laboratory, 1945-1995. Science Museum, London.
  • Simon H. Lavington, 1980. Early British Computers: The Story of Vintage Computers and The People Who Built Them. Manchester University Press.
  • J. H. Wilkinson, 1980. Turing's Work at the National Physical Laboratory and the Construction of Pilot ACE, DEUCE and ACE. In N. Metropolis, J. Howlett, G.-C. Rota, (Eds.), A History of Computing in the Twentieth Century, Academic Press, New York, 1980.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica