Psittacara chloropterus maugei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Aratinga chloroptera maugei)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Parrocchetto di Porto Rico
Aratinga chloroptera maugei.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EX it.svg
Estinto (1892)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Sottofamiglia Arinae
Genere Psittacara
Specie P. chloropterus
Sottospecie P. c. maugei
Nomenclatura trinomiale
Psittacara chloropterus maugei
(Souancé, 1856)
Sinonimi

Aratinga chloroptera maugei

Il parrocchetto di Porto Rico (Psittacara chloropterus maugei (Souancé, 1856)) era un uccello della famiglia degli Psittacidi che viveva sull'isola di Mona, a metà strada tra Hispaniola e Porto Rico e, secondo la tradizione orale dei vecchi, anche a Porto Rico stessa.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Era un uccello verde più pigro della sottospecie di Hispaniola, con più ampie marcature rosse nelle piume sotto l'ala e con un becco più scuro e piccolo[1][2][3][4]. Questo parrocchetto fu raccolto da W. W. Brown nel 1892 per l'ultima volta[2][3]; il suo numero fu infatti ridotto drasticamente durante il XIX secolo dai cacciatori di colombi[4][2].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Questi pappagalli erano prettamente gregari, dal verso simile a uno stridio ininterrotto mentre seguivano le loro regolari «traiettorie di volo». All'interno di un gruppo, ogni coppia costituiva un'unità ben distinta e gli stormi si muovevano in modo veloce e diretto. Si nutrivano di semi, frutti, noci, bacche e probabilmente gemme fogliari e fiori.

Nonostante fossero uccelli usualmente diffidenti, lasciavano da parte ogni prudenza al momento di nutrirsi, ma dovendosi adattare a cibarsi nei campi di granoturco, la loro distruzione divenne più rapida[1].

Erano soliti nidificare in alberi cavi, vecchie tane di picchi e covi arborei di formiche bianche[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c David Day, The Encyclopedia of Vanished Species, Hong Kong, Mclaren Publishing Limited, 1989, ISBN 0-947889-30-2.
  2. ^ a b c Puerto Rico Parakeet, Nationaal Natuurhistorisch Museum. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  3. ^ a b Charles Arthur Woods, Florence Etienne Sergile, Biogeography of the West Indies: Patterns and Perspectives, CRC Press, 2001, p. 182, ISBN 0-8493-2001-1.
  4. ^ a b James Bond, The birds of Mona Island in Notulae Naturae, nº 176, Philadelphia Academy of Sciences, 15 Mayth, 1946, ISBN 1-60483-176-6.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli