Antonio Croci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casa Croci in via Municipio - Mendrisio

Antonio Croci (Mendrisio, 7 aprile 1823Mendrisio, 2 dicembre 1884) è stato un architetto svizzero-italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Casa Argentina Mendrisio

Sebbene sia nato nel Canton Ticino a Mendrisio nel 1823 Antonio Croci si è laureato all'Accademia di Brera di Milano nel 1845. Negli anni successivi si recò in Turchia nel 1858 e poi nel Canton Vallese. La chiesa parrocchiale di Ernen mostra un suo intervento neogotico realizzato fra il 1861 e il 1865[1]. Si deve a luianche la chiesa in stile neogotico a Lax[2] (1858-68).

In seguito si recò in America meridionale (Argentina) ma ben presto ritornò alla città natale. A Mendrisio progettò tra il 1873 e il 1878 la neopalladiana Villa Argentina della famiglia Bernasconi e la sua abitazione ("Il Carlasc") completata nel 1875.

Non è certo se la cappella neogotica della Madonna del Rosario a Mendrisio sia da attribuire a Croci.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ernen in Dizionario storico della Svizzera.
  2. ^ Lax in Dizionario storico della Svizzera.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario Biografico degli Italiani, Istituto Treccani, Roma, volume 31, 222 sg.
  • Architektenlexicon, 136.
  • Mercedes Daguerre, Costruzione di un mito. Ticinesi d'Argentina: committenza e architettura 1850-1940, Centro didattico cantonale, Bellinzona 1998, 38-41.
  • Letizia Tedeschi, Archivi e architetture, 1998, 212-223.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]