Access Point Name

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Access Point Name o APN è un punto d'accesso per le reti che permettono il trasferimento dati, come ad esempio la GPRS o UMTS.

Caratteristiche e funzionamento[modifica | modifica sorgente]

Un punto d'accesso è:

  • una rete Internet alla quale si può connettere un dispositivo mobile
  • un punto di configurazione usato per la connessione
  • una particolare opzione che si configura su un cellulare/smartphone/tablet

Gli APN possono essere vari ed essere usati sia in reti pubbliche che in reti private. Per esempio:

  • ibox.tim.it
  • wap.tim.it
  • web.omnitel.it (APN Vodafone per la navigazione da PC e per il tethering)
  • mobile.vodafone.it (APN Vodafone per la navigazione da cellulare)
  • internet.wind
  • wap.wind
  • tre.it
  • mobile.erg.it

Una volta che il dispositivo è connesso, userà il servizio DNS per risolvere il processo di chiamata dell'APN, che restituirà l'indirizzo IP reale dell'access point. A questo punto un PDP Context può essere attivato.

Il PDP Context viene attivato indicando un Access Point Name, che identifica verso quale GGSN il PDP sarà instradato. Ogni GGSN, infatti, ha una lista di APN assegnata, che traduce in indirizzi IP.

Tipologie[modifica | modifica sorgente]

In una maschera di imputazione dei parametri (settings) di un APN c'è quello relativo al "tipo" (APN type). Si tratta di un campo fondamentale: molti problemi lamentati dagli utenti, erroneamente attribuiti al dispositivo o al gestore o alla USIM, sono dovuti al fatto che non si è impostato correttamente questo parametro. Anche perché non è detto che l'autoconfigurazione assegnata dalla USIM sia quella desiderata da un utente per utilizzare tutti i servizi possibili (in alcuni casi sono volutamente non attivati MMS, supl, etc.).

Nel campo tipo si inserisce la tipologia di servizio (default, MMS, WAP, supl.) Infatti, sono 2 le possibilità:

  • 1) il provider ha un APN specifico per una tipologia di servizio (e quindi occorre attivarne più di uno se si intende utilizzare più servizi). Ad esempio: web.nome provider.it, mms.nome provider.it, ecc.;
  • 2) nel campo "tipo APN" si selezionano i diversi servizi che si intende utilizzare (per un APN multiservizio).

In generale, i servizi sono:

  • default => servizio predefinito web ovvero la navigazione internet; per alcuni gestori questo è il profilo che attiva anche altri servizi che sfruttano internet;
  • MMS => messaggi multimediali;
  • supl. (secure user plane location) => la geo-localizzazione GPS assistita via IP[1];
  • WAP => connessione internet di tipo WAP ovvero quella più lenta e minimale adatta ai cellulari (gli smartphone e i tablet dovrebbero sfruttuare il protocollo web).

In un passato recente c'era anche il servizio DUN (oggi ricompreso in altri) ovvero il "dial-up networking", la vecchia modalità per utilizzare il cellulare come modem. In alcuni casi, si deve esplicitamente selezionare DUN se si utilizza lo smartphone come modem (funzione USB Tethering). In altri è un servizio ricompreso nel profilo default.

Alcuni gestori prevedono anche un APN in cui il campo "type" deve essere lasciato vuoto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In molti casi, occorre esplicitamente selezionare il servizio supl. per attivare la geolocalizzazione GPS

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

telefonia Portale Telefonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di telefonia