Zonizzazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La zonizzazione è uno strumento utilizzato in urbanistica consistente nel suddividere il territorio di ciascun comune in aree omogenee secondo determinate caratteristiche.

L'attività di zonizzazione è quella mediante la quale la pubblica amministrazione suddivide il proprio territorio comunale in zone alle quali viene riconosciuta o attribuita una determinata funzione con conseguente attribuzione di vincoli ed altri limiti da osservare per ciascuna zona.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Stato ad adottare la zonizzazione fu la Germania nei primi anni del XX secolo con Walter Christaller.

Una Zoning Law statunitense fu adottata per la prima volta a New York nel 1916. Essa definiva, per ogni lotto o isolato della superficie di Manhattan, un involucro immaginario che tracciava i contorni del massimo volume costruibile consentito. La legge assumeva il Woolworth come regola, che stabiliva le altezze massime degli edifici, e le distanze minime che l'edificio deve avere nei confronti dei limiti del proprio lotto edificabile.[1]

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Zone territoriali omogenee.

In Italia il concetto di "zonizzazione" venne introdotto dalla legge 17 agosto 1942, n. 1150 introduce il termine di “zona”, che sarà approfondito dalla legge 6 agosto 1967 n. 765 che istituisce all'art. 17 le "zone territoriali omogenee" (ZTO).

L'attività di zonizzazione si attua mediante l'identificazione delle medesime, come stabilito dall'art. 2 del decreto interministeriale 2 aprile 1968, n. 1444, che le definisce nell'ambito della pianificazione urbanistica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rem Koolhaas, Delirious New York. Un manifesto retroattivo per Manhattan, a cura di M. Biraghi, Milano, Electa 2001

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 18395 · LCCN (ENsh85149959 · GND (DE4005104-3