Yoshi's Story

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Yoshi's Story
Yoshis story box.jpg
Box del gioco
Sviluppo Nintendo EAD
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Takashi Tezuka
Data di pubblicazione Giappone 21 dicembre 1997
Stati Uniti 12 marzo 1998
Europa 9 aprile 1998
Genere Piattaforme
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Nintendo 64, iQue Player
Periferiche di input Gamepad

Yoshi's Story (ヨッシーストーリー Yosshī Sutōrī?, rilasciato con il nome Yoshi Story in Giappone) è il sequel del gioco Super Mario World 2: Yoshi's Island. Fu rilasciato per la console Nintendo 64 il 21 dicembre 1997 in Giappone, il 12 marzo 1998 in Nord America e il 9 aprile 1998 in Europa. Inizialmente intitolato Yoshi's Island 64, in analogia con Super Mario 64, fu rinominato in Yoshi's Story nell'Agosto del 1997. Allo stesso tempo, la dimensione di gioco fu ridotta da 128 Mb agli inizialmente progettati 96.

Il gioco fu sviluppato dal "Yoshi's Island team", diretto da Hideki Konno e prodotto da Takashi Tezuka. Questo è uno dei primi giochi che non fu prodotto da Shigeru Miyamoto.

Yoshi's Story era uno dei primi giochi che supportava l'accessorio Rumble Pak. Come molti giochi con protagonista Yoshi, Yoshi's Story è un platform 2D. La Trama era questa: "A Isola Yoshi era ua bella giornata di sole e tutti gli Yoshi erano felici.Ad un certo punto arriva Baby Bowser con Kamek a cavallo di una scopa.Rubano il Super Happy Tree (la fonte di felicità dell'isola) e lanciano un incantesimo agli Yoshi,impedendogli di fermarli.Ma la magia non colpisce dei Baby Yoshi ancora nell' uovo che,quando si schiudono, decidono di arrivare al castello del malvagio Koopa , lo sconfiggono e recuperano il Super Happy Tree, facendo ritornare gli abitanti dell' isola alla normalità."

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi