X Football League (2020)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da X Football League)
Jump to navigation Jump to search
X Football League
Logo of the XFL.svg
Altri nomiXFL
SportAmerican football pictogram.svg Football americano
PaeseStati Uniti Stati Uniti
OrganizzatoreAlpha Acquico, LLC
(RedBird Capital, Dwayne Johnson, Dany Garcia)
CadenzaAnnuale
AperturaFebbraio
ChiusuraAprile
Partecipanti8
FormulaCampionato con play-off
Storia
Fondazione2018
Numero edizioni1
Ultimo vincitore-

La X Football League, meglio conosciuta con l'acronimo XFL, è una lega professionistica statunitense di football americano, fondata nel 2018 e attiva sul campo nel 2020. Il 3 agosto dello stesso anno l'attività viene rilevata dall'attore statunitense Dwayne Johnson.

La lega non va confusa con la vecchia X Football League, fondata nel 1999 e attiva sul campo nel 2001.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stagione regolare iniziò l'8 febbraio 2020 e avrebbe dovuto concludersi il 12 aprile seguente, ma fu cancellata il 12 marzo a causa della pandemia di COVID-19 che ha colpito tutto il mondo.[1]

Regole di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Le regole della X Football League erano differenti da quelle della National Football League, soprattutto per quanto riguardava i falli; la maggior parte delle azioni che in NFL costavano una qualche forma di punizione, in XFL non erano invece sanzionate in modo da rendere le partite più crude e spettacolari.

La competizione prevedeva la partecipazione di otto squadre divise in due diversi gruppi (Western Division e Eastern Division), con un calendario di 10 partite per ogni formazione; al termine della regular season si disputavano i play-off tra le prime due classificate di ciascun gruppo.

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Western Division[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Città Stadio Allenatore
Dallas Renegades Stati Uniti Arlington Globe Life Park Stati Uniti Robert Stoops
Houston Roughnecks Stati Uniti Houston TDECU Stadium Stati Uniti June Jones
Los Angeles Wildcats Stati Uniti Carson Dignity Health Sports Park Stati Uniti Winston Moss
Seattle Dragons Stati Uniti Seattle CenturyLink Field Stati Uniti Jim Zorn

Eastern Division[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Città Stadio Allenatore
DC Defenders Stati Uniti Washington Audi Field Stati Uniti Alfonza Hamilton
New York Guardians Stati Uniti East Rutherford MetLife Stadium Stati Uniti Kevin Gilbride
St. Louis BattleHawks Stati Uniti Saint Louis The Dome at America's Center Stati Uniti Jonathan Hayes
Tampa Bay Vipers Stati Uniti Tampa Raymond James Stadium Stati Uniti Marc Trestman

Risultati e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata
8 febbraio DC Defenders - Seattle Dragons 31 - 19
Houston Roughnecks - Los Angeles Wildcats 37 - 17
9 febbraio New York Guardians - Tampa Bay Vipers 23 - 3
St. Louis BattleHawks - Dallas Renegades 15 - 9
2ª giornata
15 febbraio DC Defenders - New York Guardians 27 - 0
Seattle Dragons - Tampa Bay Vipers 17 - 9
16 febbraio Dallas Renegades - Los Angeles Wildcats 25 - 18
Houston Roughnecks - St. Louis BattleHawks 28 - 24
3ª giornata
22 febbraio Houston Roughnecks - Tampa Bay Vipers 34 - 27
Dallas Renegades - Seattle Dragons 24 - 12
23 febbraio St. Louis BattleHawks - New York Guardians 29 - 9
Los Angeles Wildcats - DC Defenders 39 - 9
4ª giornata
29 febbraio New York Guardians - Los Angeles Wildcats 17 - 14
St. Louis BattleHawks - Seattle Dragons 23 - 16
1º marzo Houston Roughnecks - Dallas Renegades 27 - 20
Tampa Bay Vipers - DC Defenders 25 - 0


Western Division
# Squadra G V S %
1. Houston Roughnecks 5 5 0 100%
2. Dallas Renegades[2] 5 2 3 40%
3. Los Angeles Wildcats 5 2 3 40%
4. Seattle Dragons 5 1 4 20%
Eastern Division
# Squadra G V S %
1. DC Defenders[3] 5 3 2 60%
2. St. Louis BattleHawks 5 3 2 60%
3. New York Guardians 5 3 2 60%
4. Tampa Bay Vipers 5 1 4 20%

Leader della lega[modifica | modifica wikitesto]

[4]

Categoria Giocatore Squadra Stat.
Attacco
Yard passate P.J. Walker HOU 1,338
Yard corse De'Veon Smith TB 365
Yard ricevute Cam Phillips HOU 455
Touchdown Cam Phillips HOU 9
Difesa
Tackle Steven Johnson SEA 48
Sack Cavon Walker NY 4.5
Intercetti Deatrick Nichols HOU 3
Special Team
Yard su ritorno John Santiago SEA 440
Field Goal segnati Austin MacGinnis DAL 10
Media punt Marquette King STL 45.7

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Erik Pederson, XFL Schedule: ABC, Fox & Their Cable Outlets Set 10-Week Regular Season Dates Plus Playoffs, su deadline.com, 22 ottobre 2019. URL consultato il 12 maggio 2021.
  2. ^ A pari merito con i Los Angeles Wildcats ma avvantaggiati dalla vittoria negli scontri diretti
  3. ^ A pari merito con i St. Louis BattleHawks e i New York Guardians ma avvantaggiati dalla vittoria negli scontri diretti
  4. ^ (EN) XFL Season Leaders - Offense, su xfl.com. URL consultato il 25 marzo 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport