William Spencer, II barone Spencer di Wormleighton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Corona real abierta.svg
William Spencer
Williamspencer 2nd baron.jpg
Barone di Wormleighton
Stemma
In carica 1627 –
1636
Predecessore Robert Spencer, I barone Spencer di Wormleighton
Successore Henry Spencer, I conte di Sunderland
Nascita Althorp Northamptonshire, 4 gennaio 1591
Morte Althorp Northamptonshire, 19 dicembre 1636
Sepoltura Great Brington Northamptonshire
Dinastia Spencer
Padre Robert Spencer, I barone Spencer di Wormleighton
Madre Margaret Willoughby
Consorte Penelope Wriotheslay
Figli Henry Spencer, I conte di Sunderland, Robert Spencer, I visconte Teviot
Religione Anglicanesimo

William Spencer, II barone Spencer di Wormleighton (4 gennaio 159119 dicembre 1636), è stato un nobile inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

William Spencer nacque il 4 gennaio 1592 a Brington, nel Northamptonshire, secondo figlio maschio di Robert Spencer, I barone di Wormleighton e di Margaret Willoughby. Fu educato al Magdalen College di Oxford, ottenendo una formazione che gli consentì di intraprendere una prestigiosa carriera pubblica, come i suoi avi. Nel 1614 fu infatti eletto in Parlamento per Brackley, come già suo padre, e nuovamente tra il 1620 e il 1622 per il Northamptonshire mentre nel 1616 fu armato cavaliere[1]. Mantenne l'incarico di vice-luogotenente (Deputy Lieutenant) per il Northamptonshire dal 1618 al 1621 e nuovamente tra il 1624 e il 1625[2], e l'anno seguente sedette per l'ultima volta in Parlamento (nel 1627 aveva infatti ereditato il titolo paterno che gli dava diritto di sedere alla Camera alta). Dal 1629 al 1636, anno della sua morte, fu anche Custos Rotulorum per il Northamptonshire.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Penelope, baronessa Spencer

Lord Spencer sposò Lady Penelope Wriothesley, figlia di Henry Wriothesley, 3º conte di Southampton, nel 1615. La coppia ebbe sette figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 19 dicembre 1636 a 44 anni e venne sepolto il 27 dello stesso mese nella tomba di famiglia a Brington, lo stesso luogo dove era nato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G.E. Cokayne; with Vicary Gibbs, H.A. Doubleday, Geoffrey H. White, Duncan Warrand and Lord Howard de Walden, editors, The Complete Peerage of England, Scotland, Ireland, Great Britain and the United Kingdom, Extant, Extinct or Dormant, new ed., 13 volumes in 14 (1910-1959; reprint in 6 volumes, Gloucester, U.K.: Alan Sutton Publishing, 2000), volume XII/1, page 160. Hereinafter cited as The Complete Peerage.
  2. ^ Cokayne, and others, The Complete Peerage, volume XII/1, page 161.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • J. H. Round, Studies in Peerage and Family History, London, A. Constable and Company, 1901.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie