Wilhelm Fliess

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Freud e Fliess negli anni 1890

Wilhelm Fliess (Arnswalde, 24 ottobre 1858Berlino, 13 ottobre 1928) è stato un chirurgo tedesco.

Otorinolaringoiatra, incontra Sigmund Freud nel 1887. Convinto sostenitore della bisessualità innata, ideò teorie cliniche e scientifiche che riscossero inizialmente un certo successo ma che in alcuni casi nel tempo si sono rivelate prive di fondamento, tra cui quella della nevrosi nasale riflessa e quella del bioritmo[1][2]. Fliess operò con cattivi risultati una delle pazienti di Freud, Emma Eckstein [3][4].

Frank Sulloway ha mostrato come molti concetti freudiani (ad esempio la sessualità infantile, la fase latente, la sublimazione, la formazione reattiva, la bisessualità) abbiano visto la loro origine grazie a Fliess [5]. Paul Vitz ha mostrato come le tematiche della città di Roma e della festività della Pasqua siano state di rilievo nella corrispondenza tra Freud e Fliess [6].

Nel 1904, dopo quindici anni di scambi epistolari, i rapporti con lo psicoanalista austriaco sono irrimediabilmente compromessi: Fliess accusa Freud di aver condiviso con Otto Weininger il risultato delle sue scoperte.

Freud si raccomandò di distruggere la sua corrispondenza con Fliess, ma Marie Bonaparte acquistò le lettere e si rifiutò di farlo[4].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il ritmo della vita, 1906

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Frank J. Sulloway, Wilhelm Fliess and the mathematics of human sexual biology, in Freud, Biologist of the Mind: Beyond the Psychoanalytic Legend, Basic Books, 1979, ISBN 9780674323353.
  2. ^ Peter Perkins, Fleiss, Freud and the nose, in Journal of the Royal Society of Medicine, vol. 100, nº 9, 2007-9, pp. 398, DOI:10.1258/jrsm.100.9.398. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  3. ^ Paul C. Vitz, L'inconscio cristiano di Sigmund Freud, Roma, Alpes, 2018, pp. 198-199, 204.
  4. ^ a b Carlo Bonomi, The Freud–Ferenczi controversy in light of Emma Eckstein’s circumcision, in International Forum of Psychoanalysis, vol. 25, nº 4, 2016, p. 202-210.
  5. ^ Frank J. Sulloway, Freud's Psychoanalytic Transformation of the Fliessian Id, in Freud, Biologist of the Mind: Beyond the Psychoanalytic Legend, Basic Books, 1979.
  6. ^ Paul C. Vitz, Le lettere “romane” a Fliess (1887-1902), in L'inconscio cristiano di Sigmund Freud, Alpes, 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sigmund Freud, Lettere a Wilhelm Fliess (1887-1904), Bollati Boringhieri, 2008.
  • (EN) Fliess, Wilhelm, in The Edinburgh International Encyclopaedia of Psychoanalysis, Londra, Edinburgh University Press, Edinburgh.
  • (EN) Martin Gardner, The Numerology of Dr. Fliess, in Mathematical Carnival, 1992, pp. 150-160.
  • Paul C. Vitz, Le lettere “romane” a Fliess (1887-1902), in L’inconscio cristiano di Sigmund Freud, Alpes, 2018
  • Frank J. Sulloway, Freud, Biologist of the Mind: Beyond the Psychoanalytic Legend, Basic Books, 1979

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN64798938 · ISNI (EN0000 0000 8250 9820 · LCCN (ENn84144753 · GND (DE118533975 · WorldCat Identities (ENn84-144753
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie