Wikipedia:Bar/Discussioni/Bando per Wikipediano in residenza allo European Centre for Press and Media Freedom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bando per Wikipediano in residenza allo European Centre for Press and Media Freedom


Cari tutti,

Wikimedia Italia e un consorzio di varie associazioni e soggetti impegnati nella lotta per la libertà di espressione stanno cercando un Wikipediano in residenza per il progetto European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF).

Nello specifico, chi verrà prescelto avrà il compito di:

  • curare su Wikipedia lo sviluppo delle voci relative alla libertà di informazione e di espressione e al giornalismo minacciato in Europa, in particolare, nelle aree seguite da Osservatorio Balcani e Caucauso;
  • provvedere alla formazione dello staff di Osservatorio Balcani e Caucauso e European Centre for Press and Media Freedom su Wikipedia e sui progetti Wikimedia e, più in generale, sull’utilizzo delle tecniche wiki di raccolta, organizzazione e diffusione dei dati, contribuendo, così, alla affermazione di OBC come punto di riferimento per la vasta comunità di professionisti dei media;
  • svolgere attività di supporto al personale di Osservatorio Balcani e Caucauso per quanto riguarda l'ulteriore divulgazione e condivisione dei contenuti caricati e delle voci prodotte, in particolare, facilitando i rapporti con Wikimedia Germania, Serbia e Ucraina in merito ai temi del progetto;
  • redigere una relazione finale relativa al progetto.

Il risultato finale che si intende conseguire è:

  1. aver arricchito, sistematizzato, reso più accessibili e disseminato le voci su Wikipedia e su altri progetti Wikimedia;
  2. aver formato lo staff di OBC alle regole e funzionamento di Wikipedia e dei progetti Wikimedia, così da poter garantire la continuità dell'attività di OBC in qualità di contributore attivo di Wikipedia;
  3. aver facilitato le relazioni con Wikimedia Germania, Serbia e Ucraina in merito ai temi del progetto.

Per candidarsi è necessario inviare entro il 23 agosto 2015 il proprio CV in formato PDF e una lettera di accompagnamento, in cui vanno specificate le esperienze collegate a Wikipedia ed ai progetti Wikimedia, l'interesse nel progetto ed eventuali indicazioni sulla disponibilità oraria e su altre collaborazioni in corso.

Il lavoro si svolgerà a Rovereto e sarà full-time per sei mesi (indicativamente da settembre 2015 fino a marzo 2016).

Qui di seguito il bando completo, per chi vuole maggiori informazioni. Altrimenti, sono disponibili le caselle e-mail lavoro(at).svgwikimedia.it oppure cristian.consonni(at).svgwikimedia.it

--Sannita - L'admin (a piede) libero 13:29, 1 ago 2015 (CEST)

Bando per Wikipediano in residenza a Osservatorio Balcani e Caucaso per il progetto European Centre for Press and Media Freedo

Wikimedia Italia – Associazione per la diffusione della conoscenza libera, con sede in via Bergamo 18, 20900 Monza, è una associazione di promozione sociale, attiva dal 2005 nell'ambito dell'open culture. L'associazione (informalmente nota come WMI) è la corrispondente italiana ufficiale di Wikimedia Foundation, Inc ed opera all'interno della rete di capitoli locali che, nei rispettivi paesi, hanno il compito di promuovere i progetti gestiti dalla Wikimedia Foundation (su cui non hanno alcun controllo) e la cultura libera.

Osservatorio Balcani e Caucaso (OBC) è un think tank che si occupa di sei paesi membri dell'Unione Europea (UE), di sette paesi che partecipano al processo di Allargamento europeo e di buona parte dell'Europa post-sovietica coinvolta nella politica europea di Vicinato. Per realizzare la sua missione OBC ha sviluppato un approccio partecipativo e multisettoriale che intreccia il giornalismo online, la ricerca, la formazione, la divulgazione e il policy advice. In collaborazione con oltre 40 corrispondenti dal campo - giornalisti, ricercatori, attivisti - OBC pubblica quotidianamente notizie, analisi, multimedia sulla sua testata giornalistica online. Il suo portale raggiunge un pubblico di oltre 140.000 visitatori unici ogni mese, ha una community di 35.000 followers sui social media e mette a disposizione un archivio gratuito di 10.000 approfondimenti distribuiti con licenza Creative Commons BY-NC-ND. Attraverso il suo lavoro di monitoraggio OBC identifica temi chiave su cui sviluppa ricerca empirica, pubblica paper e libri, realizza documentari. Favorisce inoltre il confronto tra esperti, decisori politici e società civile con conferenze, incontri pubblici e sui social media, promuovendo iniziative di crowdsourcing e organizzando dibattiti online sul sito. Operando in modo crossmediale, multilingue e transnazionale OBC facilita l'interazione e lo scambio a livello europeo tra i suoi lettori e utenti, e stimola l'interesse verso aree che, a vent'anni dalla fine della Guerra Fredda, sono ancora poco conosciute, e si conoscono meno tra loro, rispetto ai paesi fondatori dell'UE, contribuendo così al superamento della frattura tra Est e Ovest che ancora segna l'identità europea.

Descrizione del progetto "European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF)"

Al cuore di ogni società democratica vi è il diritto dei cittadini all'informazione. Un diritto che va difeso poiché anche in Europa quotidianamente giornalisti e operatori dell'informazione vengono minacciati, censurati, intimiditi, attaccati per impedire la diffusione di notizie sgradite.

Tutelare la libertà di stampa e promuovere il dibattito pubblico transnazionale sulle violazioni registrate nell'Unione europea, nei paesi dell'allargamento e del partenariato orientale sono gli obiettivi del progetto European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF), che riunisce diversi soggetti europei impegnati nel campo della libertà dei media. Ne è capofila la Media Foundation Sparkasse Leipzig e al suo fianco vi sono Osservatorio Balcani e Caucaso e i suoi 13 media media partner; Ossigeno per l'informazione (Roma); South East Europe Media Organisation (Vienna); Journalismfund.eu (Bruxelles); Institute of European Media Law (Saarbrücken).

Le attività previste tra maggio 2015 e aprile 2016 includono la creazione di un omonimo centro pan-europeo indipendente e no profit con sede a Lipsia, il monitoraggio regolare delle violazioni, misure di assistenza e solidarietà a giornalisti minacciati, e un costante lavoro di informazione e sensibilizzazione dell'opinione pubblica e dei policy maker.

Ruolo del collaboratore

Il "Wikipediano in residenza" (WiR) si rapporterà con il personale di OBC/ECPMF istituendo un trait d’union tra la cultura “wikipediana” e la cultura propria delle istituzioni ospiti.

Nell’ambito del progetto "European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF)", il WiR collaborerà con lo staff di OBC e, in particolare, con la responsabile delle attività legate all'Online Resource Centre on Media Freedom e con lo staff dell'ECPMF e avrà l’incarico di produrre, arricchire, sistematizzare le voci di Wikipedia (nelle edizioni inglese e italiana) e contribuire agli altri progetti Wikimedia, in relazione ai temi della libertà e del pluralismo dei media.

Nello specifico, durante i 6 mesi di residenza, nell’ambito del progetto ECPMF, il collaboratore/la collaboratrice avrà il compito di:

  • curare su Wikipedia lo sviluppo delle voci relative alla libertà di informazione e di espressione e al giornalismo minacciato in Europa, in particolare, nelle aree seguite da OBC;
  • provvedere alla formazione dello staff di OBC/ECPMF su Wikipedia e sui progetti Wikimedia e, più in generale, sull’utilizzo delle tecniche wiki di raccolta, organizzazione e diffusione dei dati, contribuendo, così, alla affermazione di OBC come punto di riferimento per la vasta comunità di professionisti dei media;
  • svolgere attività di supporto al personale di OBC per quanto riguarda l'ulteriore divulgazione e condivisione dei contenuti caricati e delle voci prodotte, in particolare, facilitando i rapporti con Wikimedia Germania, Serbia e Ucraina;
  • redigere una relazione finale relativa al progetto.

Il risultato finale che si intende conseguire è:

  1. aver arricchito, sistematizzato, reso più accessibili e disseminato le voci su Wikipedia e su altri progetti Wikimedia;
  2. aver formato lo staff di OBC alle regole e funzionamento di Wikipedia e dei progetti Wikimedia, così da poter garantire la continuità dell'attività di OBC in qualità di contributore attivo di Wikipedia;
  3. aver facilitato le relazioni con Wikimedia Germania, Serbia e Ucraina in merito ai temi del progetto.
Caratteristiche della collaborazione

La tipologia contrattuale e la retribuzione verranno discusse in fase di colloquio.

L’impegno è full time e si richiede la presenza presso la sede di Rovereto (TN). E’ auspicabile che la persona selezionata possa lavorare su un proprio portatile.

Selezioni e durata della collaborazione

I colloqui avranno luogo nella prima settimana di settembre.

L'attività avrà inizio indicativamente nella seconda settimana di settembre 2015 per terminare nel mese di marzo 2016.

Sede

Rovereto (TN), presso la sede dell’Osservatorio Balcani Caucaso.

Requisiti

Il candidato ideale:

  • condivide le finalità del progetto ed è interessato a rendere disponibile su Wikipedia e sugli altri progetti Wikimedia documentazione relativa ai temi della libertà e pluralismo dei media e alle istituzioni e realtà impegnate in questo settore;
  • background disciplinare nell'ambito delle scienze sociali / media studies / comunicazione;
  • ha una conoscenza molto buona dell’Inglese (almeno B2 scritto e parlato);
  • è rigoroso, preciso, rispetta le scadenze e lavora in modo autonomo;
  • ha un'ottima conoscenza delle regole e del funzionamento di Wikipedia e dei progetti Wikimedia. È un contributore attivo di Wikipedia e rispetta il contributo e il coinvolgimento di altri utenti.
Modalità di candidatura

Per candidarsi è necessario inviare entro il 23 agosto 2015 il proprio CV in formato PDF e una lettera di accompagnamento.

Si prega di specificare nella lettera di accompagnamento

  • esperienze collegate a Wikipedia ed ai progetti Wikimedia;
  • interesse nel progetto;
  • eventuali indicazioni sulla disponibilità oraria e su altre collaborazioni in corso.

CV e lettera di accompagnamento vanno inviati all'indirizzo lavoro(at).svgwikimedia.it indicando nell'oggetto "Candidatura Osservatorio Balcani Caucaso - WIKIPEDIANO IN RESIDENZA".

Per informazioni si prega di contattare: Cristian Consonni cristian.consonni(at).svgwikimedia.it
Con "su Wikipedia" si intende Wikipedia in italiano, Wikipedia in inglese o altre? Spero che l'offerta lavorativa comprenda una dotazione di elmetti, sacchi di sabbia e consulenza psicologica! --Nemo 14:44, 1 ago 2015 (CEST)
Wikipedia in italiano e inglese. Spero anche io siano compresi! :D --Sannita - L'admin (a piede) libero 16:04, 1 ago 2015 (CEST)
Quale sarebbe il senso di facilitare le relazioni con Wikimedia Germania, Serbia e Ucraina? sono tutti e tre paesi in conflitto? Perche' loro tre ? --97.75.93.66 (msg) 20:02, 1 ago 2015 (CEST)
Perché Osservatorio Balcani e Caucaso si occupa prevalentemente dell'Europa centro-orientale e quei tre capitoli sono i capitoli più strutturati/attivi dell'area. Non è detto che non si possano ampliare i contatti anche ad altri capitoli, ma data la durata è comprensibile concentrare gli sforzi su pochi fronti. --Sannita - L'admin (a piede) libero 18:56, 2 ago 2015 (CEST)
A latere: ma www.balcanicaucaso.org/ non è nella nostra blacklist? --Retaggio (msg) 09:57, 3 ago 2015 (CEST) PS - Sì, lo è ancora...
Confesso che non sono convinto:
  1. L'osservatorio sui balcani, non e' completamente indipendente, appoggiandosi a strutture politiche, www.balcanicaucaso.org/Chi-siamo/Chi-siamo-75463 (essendo bloccato da filtro antispam non ho potuto inserire il link diretto). Secondo il suo sito dovrebbe occuparsi di "sud-est Europa, Turchia e Caucaso", e viceversa in questo caso siamo limitati a Serbia, Ucraina e Germania (regioni ex DDR forse!?)
  2. L'osservatorio e' basato a Rovereto, ma questa iniziativa dovrebbe servire a facilitare le relazioni con Wikimedia Germania, pur non essendo antieuropeista, mi sembra una iniziativa che chiede risorse alla periferia per incrementare la solita parte dell'europa che meglio sa gestire un certo "europeismo". Come wikipediano vedrei meglio che le risorse siano utilizzate per aiutare i capitoli meno strutturati dell'area, non quelli ora messi meglio.--Bramfab Discorriamo 10:38, 3 ago 2015 (CEST)
Wikimedia Germania è compresa perché il progetto ha base a Lipsia, mentre Wikimedia Serbia e Wikimedia Ucraina sono state selezionate in quanto capitoli più attivi e più "adatti" allo scopo del progetto.
I sei mesi di lavoro si svolgeranno presso OBC, ma saranno limitati agli scopi previsti dalla call. Per quanto riguarda i tre capitoli, mi sono dimenticato di aggiungere nella sintesi che la facilitazione dei rapporti riguarda solo ed esclusivamente i temi del progetto, che ho sintetizzato nello specchietto sopra e che sono rintracciabili nel cassetto, dove c'è la call completa.
Non si tratta di un progetto volto a rafforzare il mondo Wikimedia, si tratta di un progetto volto a collaborare con una istituzione esterna e a migliorare alcune voci (sotto guida di un wikipediano) relative alla libertà di informazione su Wikipedia in inglese e in italiano. --Sannita - L'admin (a piede) libero 11:32, 3 ago 2015 (CEST)
Confesso che non capisco cosa c'entrino europeismo/antieuropeismo e discorsi wallersteinani da sistema-mondo, è un progetto sulla libertà di informazione. I fondi vengono dall'UE attraverso un capofila tedesco (Lipsia) e tramite OBC vengono utilizzati per un wikpediano in residenza. Dal "centro" alla "periferia" quindi, piuttosto che il contrario come si suggerisce. Ugualmente non vedo dove siano le strutture politiche. OBC come tante altre ONG si finanzia tramite fondi locali (Provincia di Trento), nazionali (Ministero Affari Esteri) ed europei (Commissione europea). Non mi risulta che ciò li renda meno indipendenti. A meno che per essere "completamente indipendente" uno debba essere (a) ricco di suo; (b) finanziato da benefattori privati, banche, industriali, etc. (e sì, sarebbe stata ora di levare OBC dalla blacklist già anni fa, come era stato proposto)--Dans (msg) 12:08, 3 ago 2015 (CEST)
Veramente se i fondi vengono dalla UE, non dovrebbero quindi venire da un centro, ma dalla Europa (volgarmente dalle tasche di tutti noi), per cui non vedo come si possa parlare di movimento dal centro alla periferia, e serviranno, se ho ben capito a rafforzare il capofila di Lipsia, e non un progetto debole. Anche se non mi e' chiaro per quale motivo si parli di capofila di Lipsia, se l'osservatorio dei Balcani e' basato a Rovereto. Come pure non e' ancora chiara l'estensione limitata a Germania, Serbia e Ucraina.
Wikipedia e' indipendente, senza essere ricca di suo e senza grandi benefattori privati.--Bramfab Discorriamo 20:55, 3 ago 2015 (CEST)
Gentî, non lanciamoci nella fantapolitica, per favore. Il fatto che che si indichino Germania, Serbia e Ucraina l'ho sostanzialmente deciso io dopo che mi è stato descritto il progetto. Il capofila del progetto è un ente tedesco quindi contattiamo Wikimedia Germania (foss'anche solo per buona creanza), per il resto i capitoli Wikimedia attivi nell'area Balcani e Caucaso sono, a mia memoria, Wikimedia Serbia, Wikimedia Ucraina e Wikimedia Armenia. La lista non è necessariamente esaustiva, naturalmente, né è, per altro, necessario collaborare con un capitolo Wikimedia o uno user group, basta trovare uno o più wikipediani/e interessati/e. Io ho (da troppi giorni) una mail in bozza da mandare a qualche Wikimediano che conosco e che fa parte dei capitoli sopra citati, ma non credo riuscirò a fare molto più che da contatto iniziale. Se conoscete Wikimediani o Wikipediani di quelle zone che possano essere interessati a partecipare siete invitati a coinvolgerli. Credo non ci sia modo migliore di migliorare le voci relative all'area dei Balcani e del Caucaso che non collaborare con persone che si trovano sul posto e avere accesso alle fonti, che poi non è altro che l'idea di base di questo progetto. --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 18:46, 7 ago 2015 (CEST)

Avvio progetto GLAM Wikipediano in residenza presso OBC/ECPMF[modifica wikitesto]

Comunico che inizio oggi il mio periodo da "wikipediano in residenza" presso Osservatorio Balcani e Caucaso (OBC), a seguito del bando indetto negli scorsi mesi e della collaborazione avviata tra OBC e Wikimedia Italia, nell'ambito del progetto European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF). Ho creato le prime pagine relative al progetto (Progetto:GLAM/OBC) e resto a disposizione per qualunque altra informazione e discussione. --Davide Denti (OBC) (msg) 16:28, 1 ott 2015 (CEST)