Valter Ferrara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valter Ferrara a Ischia nel 2008

Valter Ferrara (Roma, 25 febbraio 1947Napoli, 9 ottobre 2018) è stato un dirigente pubblico e fotografo italiano.

Operatore e promotore culturale con ruolo di dirigente nel settore pubblico, ha operato prevalentemente in Toscana e Campania partecipando anche a progetti di livello nazionale ed internazionale. I settori da lui seguiti spaziano dalla comunicazione all'organizzazione museale e bibliotecaria, dalla musica al cinema.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato a Firenze in Scienze politiche, con una tesi in Teoria e tecnica delle comunicazioni di massa. Fotografo e fotoreporter, dal 1969 al 1972 realizza servizi in Italia, Svizzera, Turchia e Medio Oriente tra cui uno in Siria dal campo di orfani palestinesi Al-Ashbaal.

Funzionario per la cultura presso la Regione Toscana dal 1976, organizza in collaborazione con Diego Carpitella, Caterina Bueno e Gilberto Giuntini la prima edizione (1979) del Festival Musica dei Popoli, tuttora attivo presso il centro FLOG.

Dirigente alla cultura dal 1986, collabora alla realizzazione del Circuito regionale toscano del cinema; fonda la Mediateca regionale toscana; fonda e dirige Cineuropa, rassegna di cinema che sarà attiva per alcuni anni in Toscana prima di trasferirsi a Napoli[1] e successivamente a Ischia[2].

Dirigente per le alte tecnologie dal 1994, coordina le attività multimediali e telematiche della Rete regionale per l'alta tecnologia in Toscana. Nel 1996 fonda e dirige Mediartech, mostra mercato della multimedialità e telematica e festival internazionale delle opere multimediali[3], alla quale partecipa, con altri importanti studiosi, Derrick De Kerckhove.

Nel 2000 si trasferisce a Napoli in qualità di dirigente delle politiche culturali della Provincia di Napoli.

Nel 2003, in collaborazione con Capware, progetta il Museo archeologico virtuale di Ercolano, del quale sarà direttore dal 2008 al 2009.

Dal 2016 al 2017 è presidente del Teatro Mercadante.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 20 ottobre 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

Fonti e bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

M.P., La Toscana multimediale: Mediartech a Firenze, in Archivi & computer: automazione e beni culturali, vol. 6, n. 3-4, Pisa, Comune di San Miniato, 1996, pp. 309-311, ISSN 1121-2462 (WC · ACNP). URL consultato il 26 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2019).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Valter Ferrara, su sicarm.es, 2011. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  • Diego Del Pozzo, Cineuropa 2004, su sentieriselvaggi.it, 30 marzo 2004. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  • Alleanza mondiale del cinema, su anac-autori.it, 2007. URL consultato il 26 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2019).
Controllo di autoritàVIAF (EN52154196747220111598 · WorldCat Identities (ENviaf-52154196747220111598
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie