Valdenogher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valdenogher
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Belluno-Stemma.png Belluno
ComuneTambre-Stemma.png Tambre
Territorio
Coordinate46°07′23.81″N 12°23′16.91″E / 46.12328°N 12.38803°E46.12328; 12.38803 (Valdenogher)Coordinate: 46°07′23.81″N 12°23′16.91″E / 46.12328°N 12.38803°E46.12328; 12.38803 (Valdenogher)
Abitanti150 ca
Altre informazioni
Prefisso0437
Fuso orarioUTC+1
PatronoMadonna della Salute e San Matteo
Giorno festivo21 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Valdenogher
Valdenogher

Valdenogher è una frazione del comune di Tambre, in provincia di Belluno.

Il paese è a ridosso del quinto chilometro della strada SP28, denominata "Coste d'Alpago". Si trova alla sommità di una collina posta geograficamente al centro dell'Alpago, assumendo una posizione dominante sul Lago di Santa Croce, ben visibile dal lato Sud-Ovest del paese.

L'origine del nome deriva dal dialetto locale, dove "Val de Nogher" indica una Valle ricca di noci.

Ad oggi la popolazione attuale si attesta sui 150 abitanti.

Monumenti e Luoghi d'Interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa della Madonna della Salute[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa della Madonna della Salute, intitolata a San Matteo, risale al 1700 e fu probabilmente costruita dagli abitanti del luogo per chiedere che la popolazione fosse risparmiata dalla peste. La chiesa è stata dedicata a San Matteo nel 2007, dopo un importante restauro. Il restauro della chiesa è partito inizialmente dal campanile, danneggiato da un fulmine l'11 settembre 2003, rovinandone la parte superiore.

Particolarità della torre campanaria è la presenza all'apice della statua di un angelo che ruota al passare delle ore, guardando così tutto il paese.

La casa Museo dell'Alchimista[modifica | modifica wikitesto]

Piccola perla del paese, la casa dell'alchimista[1] è un edificio risalente al XIV secolo che presumibilmente è appartenuta ad un Alchimista. Il restauro di quello che allora sembrava un edificio particolare, simile ad una villa veneta, è iniziato negli anni '90, dopo che gli ultimi proprietari avevano donato l'edificio, ormai in rovina, alla Comunità Montana dell'Alpago . Dopo i primi lavori ci si è accorti che quelli che potevano sembrare solo dei decori sulla facciata erano in realtà simboli legati all'Alchimia, teoria che fu poi confermata con il ritrovamento della base dell'Atanor, il forno alchemico.

Racconti orali, non confermati, affermano che negli anni 30 furono ritrovati nella vecchia soffitta libri di magia, bruciati perché si pensava portassero sfortuna. Così è andata persa forse l'ultima fonte che avrebbe potuto chiarire i misteri che avvolgono l'edificio.

Tradizioni e Festività[modifica | modifica wikitesto]

Madonna della Salute[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 novembre, patrono del paese, vi è una processione con la statua della madonna. La tradizione vuole che nelle terrazze delle case vengano esposte delle tovaglie bianche al passare della folla.

Festa del Noce in Fiore[modifica | modifica wikitesto]

L'ultimo fine settimana di luglio vi è la tradizionale sagra del "Noce in Fiore" .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Casa Museo dell'Alchimista, su Musei e Siti Alpago e Cansiglio. URL consultato il 22 marzo 2020.
Veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto