Umberto III da Terzago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Umberto III da Terzago
arcivescovo della Chiesa cattolica
ArchbishopPallium PioM.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo di Milano
 
Nato?, Terzago
Deceduto15 giugno 1196, Milano
 

Umberto III da Terzago o Uberto o Oberto (Terzago, ... – Milano, 15 giugno 1196) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originario di una famiglia nobile di Terzago trasferitasi a Milano, Umberto III iniziò la propria carriera ecclesiastica ricoprendo il ruolo di arciprete della cattedrale di Monza (carica che mantenne per un anno anche dopo essere asceso alla cattedra episcopale).

Eletto arcivescovo di Milano l'11 settembre 1195, si impegnò subito attivamente nel proprio compito pastorale: l'anno successivo alla sua elezione crollò il tiburio della Basilica di Sant'Ambrogio, che venne ben presto ripristinato per suo ordine. Poco dopo Guglielmo da Pomo, sempre per ordine di Umberto III, ricostruì il pulpito che era rimasto danneggiato dal crollo del tiburio, usando i pezzi precedenti e integrandoli con nuovi.

Il suo periodo di governo della diocesi, fu ad ogni modo breve, in quanto morì a Milano il 15 giugno 1196, lasciando come legato testamentario la celebrazione annuale di una messa funebre in onore della sua anima da celebrarsi nel Duomo di Milano grazie ai proventi dei suoi possedimenti nella campagna lombarda, a Bestazzo (oggi frazione del comune di Cisliano).

Fonti[modifica | modifica wikitesto]