Umberto Emo Capodilista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Umberto Emo Capodilista

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature X
Gruppo
parlamentare
DC
Collegio Padova
Incarichi parlamentari
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Professione imprenditore

Conte Umberto Emo Capodilista (Padova, 12 agosto 1927Padova, 24 marzo 2010) è stato un imprenditore e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nipote di Giorgio Emo di Capodilista (1864-1940), militare e senatore, negli anni settanta vicepresidente di Confagricoltura, e presidente dell'Associazione Nazionale Mezzadria. Negli anni ottanta è stato nominato a capo della Confagricoltura Veneta e consigliere d'amministrazione della Banca Antoniana fino al 1987. Eletto senatore per la Democrazia Cristiana nella decima legislatura, era stato anche presidente di Copa-Cogeca il sindacato che riunisce gli imprenditori agricoli europei dal 1981 al 1983[1].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

È stato insignito della Gran Medaglia d'Argento di Cangrande «per il determinante contributo allo sviluppo della viticoltura e alla valorizzazione dell'enologia italiana» e del titolo di Cavaliere d'onore e devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È morto il conte Emo Capodilista