Ulisse Cambi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ulisse Cambi (Firenze, 22 settembre 1807Firenze, 7 aprile 1895) è stato uno scultore italiano.

Statua di Carlo Goldoni (Firenze)

Vita e opere[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dello scultore Pietro Cambi, dopo aver frequentato a Firenze il Liceo Artistico e l'Accademia continuò i propri studi a Roma a partire dal 1833, trattenendosi per quattro anni nella capitale.
Tornato a Firenze dopo un iniziale periodo di difficoltà riuscì ad affermarsi nell'ambiente artistico locale e venne nominato professore all'Accademia,[1] dove insegnò scultura.

Prato, la fontana di piazza del Duomo

Tra i vari artisti formatisi alla sua scuola possono essere ricordati lo scultore-intagliatore senese Giovanni Dupré [2] e Giorgio Ceragioli, il quale operò principalmente in Piemonte. A partire dagli anni quaranta il Cambi realizzò importanti opere quali la statua di Benvenuto Cellini e quella di Carlo Goldoni (entrambe a Firenze) e la fontana di Piazza Duomo a Prato. In particolare vennero molto apprezzati alcuni monumenti funerari come quello dedicato al pittore Giuseppe Sabatelli (Firenze, chiesa di Santa Croce).[1]
Con il prevalere della tendenza veristica il suo classicismo gli alienò il favore della critica e dei committenti.
Morì a Firenze nel 1895.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sito www.answers.com [1] (consultato il 19 agosto 2009)
  2. ^ Giovanni Duprè, AbacuSistemArte - a cura di Paolo Cesari; 2006, riportato su www.paolocesari.com (consultato il 20-1-2010)
  3. ^ Sito www.itinerarilorenesi.it [2] (consultato il 19 agosto 2009)
Controllo di autorità VIAF: 52549277