Uberto Bonetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Uberto Bonetti (Viareggio, 31 gennaio 1909Viareggio, 10 aprile 1993) è stato un pittore e disegnatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò presso l'Accademia di Belle Arti di Lucca dove ebbe come insegnante Lorenzo Viani. Nel 1930 a Viareggio conobbe Filippo Tommaso Marinetti. L'anno dopo disegnò la maschera carnevalesca di Viareggio Burlamacco. Intorno al 1932 aderì ai principi dell'Aeropittura futurista enunciati nel 1929 dai futuristi Marinetti, Balla, Depero, ecc. Dal 1932 al 1935 e successivamente nel 1938 collaborò con disegni propagandistici e ispirati alla tematica del volo al settimanale "L'Artiglio", organo ufficiale del partito fascista lucchese. Incoraggiato da Depero e Thayaht, Bonetti si dedicò alla moda creando modelli. Fra le produzioni più note di Bonetti ci sono le aeroviste italiane una serie di aeropitture realizzate fra il 1932 e il 1940, in cui sono rappresentate diverse città italiane, Pisa, Pistoia, Roma, Bolzano, Sirmione, Cagliari, Nuoro, ecc.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Uberto Bonetti Futurista. Viaggio in Sardegna, a cura di P. Piquereddu, Nuoro, 2009 ISBN 9788896094044
  • Uberto Bonetti: un artista del futurismo a Bolzano - ein futuristischer Künstler in Bozen, con contributi di Claudio Giorgetti, Silvia Spada Pintarelli, Carlo Vanni Menichi, Hannes Obermair e Paola Bassetti Carlini, Bolzano: Archivio Storico cittadino, 2012. ISBN 978-88-907060-1-1

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN10651306 · LCCN: (ENn93124691 · BNF: (FRcb12397797n (data) · ULAN: (EN500343723