Ubaldo Bartolini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ubaldo Bartolini (Montappone, 1944) è un pittore italiano, membro della corrente artistica conosciuta come anacronismo o pittura colta[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ubaldo Bartolini nacque nel 1943 a Montappone in provincia di Macerata. Negli anni '70 aderì al movimento di arte concettuale italiano realizzando opere che ritraggono personaggi con stile figurativo sulle setole di un pennello[1].

Negli anni ottanta realizza paesaggi enfatizzando, in chiave concettuale, la ripetitività del soggetto. In questo ambito riprende la tradizione pittorica veduista e paesaggista trasportandola in un contesto concettuale. È poi di questo periodo la sua adesione alla corrente dell'anacronismo o pittura colta inaugurata da Italo Mussa[1]. Dopo la XLI Esposizione internazionale d'arte di Venezia del 1984, partecipò nel 1986 alla XI Quadriennale nazionale d'arte di Roma[1].

Mostre ed esposizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 1972 - Galleria Arte Studio, Macerata
  • 1975 - Rosso vivo visto da una distanza di 10 Km, Galleria Toselli, Milano
  • 1978 - Galleria Pio Monti, Roma
  • 1980 - Serate, Galleria Pio Monti, Roma
  • 1982 - Galleria Pio Monti, Roma
  • 1985 - Ubaldo Bartolini – Stefano Di Stasio, a cura di M. Calvesi, Galleria Pio Monti, Roma
  • 1987 - Il Luogo del Paesaggio, a cura di M. Apa, Palazzo Comunale di Loreto (Ancona)
  • 1988 - Arte Polivalente Bonaparte, Milano
  • 1990 - Bartolini – Tosi Generazioni a Confronto, Galleria Manuela Boscolo, Busto Arsizio (Varese)
  • 1991 - Bisogna affidarsi alla natura, a cura di M. Calvesi, Sala della Promoteca del Campidoglio, Roma
  • 1995 - Dove dorme la lepre, a cura di P. Balmas, Galleria La Stamperia, Roma
  • 1995 - Quasi Autunno, a cura di P. Balmas, Galleria Il Polittico, Roma
  • 1996 - Al di qua delle nuvole, Galleria Permariemonti, Macerata
  • 1999 - Installazione permanente, Sala Bartolini, Bulgari, Roma
  • 2000 - La pittura sognata, a cura di M. Filippi, Galleria Il Polittico, Roma
  • 2000 - Regressioni ed esperienze originarie sul linguaggio, a cura di L. Canova, Galleria Maniero, Roma

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Armando Ginesi, 2006 pg.234-236.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN96346824 · ISNI (EN0000 0000 7872 2565 · SBN IT\ICCU\URBV\066965 · LCCN (ENn93064285 · ULAN (EN500091198 · WorldCat Identities (ENlccn-n93064285