USS Harry S. Truman (CVN-75)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
USS Harry S. Truman
USS Harry S. Truman (CVN-75) underway in the Atlantic Ocean on 11 September 2018 (180911-N-EA818-2106).JPG
La USS Harry S. Truman in navigazione nell'Atlantico (2018)
Descrizione generale
Flag of the United States.svg
Tipoportaerei nucleare
ClasseNimitz
ProprietàUnited States Navy
IdentificazioneCVN-75
Ordine30 giugno 1988
CostruttoriNorthrop Grumman Corporation
CantiereNewport News Shipbuilding
Impostazione29 novembre 1993
Varo7 settembre 1996
Entrata in servizio25 luglio 1998
Caratteristiche generali
Dislocamento97.000 t a pieno carico
LunghezzaTotale: 332,8 m
Larghezza76,8 m
Altezza74,8 m m
Pescaggio11,3 m
Propulsione2 reattori nucleari A4W
Potenza: 194 MW
Velocità32 nodi (60 km/h)
Autonomia20 anni senza rifornimento di combustibile nucleare
Equipaggio3 500 marinai + 2 150 avieri
Equipaggiamento
Sensori di bordo
  • radar da ricerca aerea AN/SPS-48
    * radar di puntamento AN/SPQ-9B
    * 2 radar di controllo del traffico aereo AN/SPN-43B
    * 4 radar di condotta di tiro Mk 91 NSSM
Armamento
Armamento
  • 2 batterie di missili Sea Sparrow
    * 2 batterie di missili superficie-aria RIM-116
    * 3 cannoni anti-missile da 20 mm Phalanx
Mezzi aerei90 tra aerei ed elicotteri
Note
MottoThe Buck Stops Here [1]
SoprannomeLone Warrior
voci di portaerei presenti su Wikipedia

La USS Harry S. Truman (CVN-75) è una portaerei a propulsione nucleare della U.S. Navy, l'ottava per costruzione della classe Nimitz. È intitolata al 33º presidente degli Stati Uniti, Harry S. Truman.

Come le altre portaerei della classe Nimitz, può ospitare a pieno regime fino a 5 650 persone (3 500 marinai + 2 150 avieri). Può imbarcare fino a 90 velivoli ad ala fissa o rotante, tra cui 4 squadriglie di caccia F/A-18 Hornet, una squadriglia di aerei EA-6B Prowler per la guerra elettronica, una squadriglia di aerei Grumman E-2 Hawkeye con compiti di sorveglianza aerea, alcuni aerei da trasporto logistico Grumman C-2 Greyhound e alcuni elicotteri SH-60 Seahawk.

La sua base di appoggio (Home Port) è la Naval Station Norfolk, in Virginia.[2]

Alla cerimonia di consegna alla U.S. Navy (Commissioning), il 25 luglio 1998, erano presenti il presidente Bill Clinton, il rappresentante del Missouri (lo stato natale di Truman) Ike Skelton, il segretario alla difesa William Cohen e il segretario della marina John H. Dalton.

Missioni operative[modifica | modifica wikitesto]

Stemma della USS Harry S. Truman

La Harry S. Truman ha partecipato a diverse missioni nel Golfo Persico, tra cui le operazioni Joint Endeavor, Deny Flight, Southern Watch, Enduring Freedom e Iraqi Freedom.

Nella prima metà del 2016, nell'ambito dell'Operazione Inherent Resolve, la Harry S. Truman, al comando del gruppo da battaglia Carrier Group 8, ha partecipato per otto mesi dal Mediterraneo orientale ad operazioni militari contro l'ISIL.

Dal luglio 2019 ne è comandante il capitano Kavon Hakimzadeh, nato in Texas da famiglia iraniana.[3]

Dal dicembre 2019 è in servizio attivo con la Quinta Flotta nel Golfo Persico.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il motto si riferisce a una scritta che Truman teneva sulla scrivania della Sala Ovale, tratta da una frase idiomatica americana che in questo caso significa "È il Presidente che prende le decisioni, e se ne assume la piena responsabilità".
  2. ^ (EN) USS Harry S. Truman - History, su public.navy.mil
  3. ^ (EN) CVN-75 Leadership, biografia su public.navy.mil
  4. ^ (EN) USS Harry S. Truman enters U.S. 6th Fleet Region, USNI News, 2 dicembre 2019. URL consultato il 15 gennaio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]