Typhlopidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Typhlopidae
Typhlops vermicularis 9.jpg
Xerotyphlops vermicularis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Lepidosauromorpha
Superordine Lepidosauria
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Infraordine Scolecophidia
Superfamiglia Typhlopoidea
Famiglia Typhlopidae
Merrem, 1820
Sottofamiglie

I Tiflopidi (Typhlopidae Merrem, 1820) sono un famiglia di serpenti della superfamiglia Typhlopoidea.[1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia è diffusa nell'area neotropicale, in Africa, in Madagascar, nell'Europa sud-orientale, in Asia meridionale e in Australia[2]. L'unica specie presente in Europa è Xerotyphlops vermicularis (sin.: Typhlops vermicularis), diffuso nella penisola balcanica, nelle isole dell'Egeo, a Cipro e in Turchia[3].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia è suddivisa in quattro sottofamiglie comprendenti i seguenti generi:[1]

  • Sottofamiglia Madatyphlopinae Hedges, Marion, Lipp, Marin & Vidal, 2014
    • Madatyphlops Hedges, Marion, Lipp, Marin & Vidal, 2014 (13 spp.)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Taxon: Typhlopidae, in The Reptile Database. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  2. ^ (EN) Vidal N, Marin J, Morini M, Donnellan S, Branch WR, Thomas R, Vences M, Wynn A, Cruaud C, Hedges SB, Blindsnake evolutionary tree reveals long history on Gondwana, in Biology letters, vol. 23, 6(4), 2010, pp. 558-61.
  3. ^ (EN) Taxon details: Typhlops vermicularis, in Fauna Europaea version 2.6.2, Fauna Europaea Web Service, 2013. URL consultato il 2 ottobre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE1032515368
Rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili