Tursunzoda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tursunzoda
città
Турсунзода
Tursunzoda – Veduta
Municipio di Tursunzoda
Localizzazione
StatoTagikistan Tagikistan
RegioneDistretti di Subordinazione Repubblicana
DistrettoTursunzoda
Territorio
Coordinate38°30′N 68°13′E / 38.5°N 68.216667°E38.5; 68.216667 (Tursunzoda)Coordinate: 38°30′N 68°13′E / 38.5°N 68.216667°E38.5; 68.216667 (Tursunzoda)
Abitanti37 000 (2006)
Altre informazioni
Cod. postale735000
Fuso orarioUTC+5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Tagikistan
Tursunzoda
Tursunzoda
Sito istituzionale
Cartello celebrativo dei 70 anni della città

Tursunzoda (cirillico tagiko Турсунзода, anche Tursunzade, dalla traslitterazione russa) è una città di 37.000 abitanti del Tagikistan occidentale. Sorge a 60 km dalla capitale Dušanbe e 40 km a est di Hisor, vicino al confine con l'Uzbekistan.

Il territorio attorno a Tursunzoda è solcato da numerosi fiumi, tra cui lo Širkent e il Karatag, rispettivamente a ovest e a est della città, e il Kofarnihon, più a est.

La popolazione è passata dai 40.600 abitanti del censimento del 1989 ai 39.000 del 2000 e ai 37.000 del 2006.

La città ospita due stazioni televisive, la TV-REGAR e la TV-TADAZ, due giornali, l'Aluminij Tojikiston e il Regar, e una stazione radiofonica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tursunzoda originariamente era il villaggio di Regar, cioè "città sulla sabbia". Nel 1978 la città e il distretto circostante furono rinominati in onore del poeta nazionale tagiko Mirzo Tursunzoda. La stazione ferroviaria, però, si chiama ancora Regar.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Gli stabilimenti TALCO a Tursunzoda

La città è nota perché sede degli stabilimenti TadAZ, azienda leader nella fusione dell'alluminio.

In poco tempo la città si è sviluppata sensibilmente, passando da villaggio rurale a centro agricolo di rilievo nella zona occidentale della valle Gissar (Hisor). Particolarmente fiorente è la produzione frutticola (specie del pompelmo) e di verdure, che si aggiungono alla coltura del cotone. L'irrigazione garantita dai fiumi ha permesso al distretto di Tursunzoda di sviluppare la coltivazione del riso (1.400 tonnellate prodotte, il 13% della produzione di riso del Tagikistan nel 2006[1]. Negli anni sessanta, con l'istituzione della centrale idroelettrica Nurek Dam sul fiume Vakhš, la città divenne un centro industriale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Agriculture in Tajikistan, statistical yearbook, Dušanbe, 2007, p. 87.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Tagikistan Portale Tagikistan: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tagikistan