Trijntje Keever

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Trijntje Cornelisdochter Keever

Trijntje Cornelisdochter Keever, soprannominata De Groote Meid, in italiano "la grande ragazza" (Edam, 10 aprile 1616Utrecht, 22 luglio 1633), da alcuni considerata la donna più alta nella storia, in quanto sembra raggiunse i 254 cm (2,54 metri) di altezza al momento del suo decesso, avvenuto a diciassette anni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Trijntje Keever era la figlia di Cornelis Keever e Anna Pouwels: Cornelis era uno skipper olandese e Anna la sua cameriera, che sposò il 24 maggio 1605.

I genitori della ragazza la portarono alle fiere, nella speranza di guadagnare soldi in cambio della visione della ragazza. Trijntje aveva iniziato ad attirare l'attenzione del pubblico a nove anni, quando aveva già raggiunto l'altezza di 2 metri, mostrando evidenti segni di gigantismo. Una delegazione reale, costituita dal re di Boemia Federico V Elettore Palatino, sua moglie Elisabetta e la principessa Amalia di Solms-Braunfels, che all'epoca vivevano a L'Aia, le fece visita, curiosa di vedere la bambina di cui veniva detto che era "più alta di ogni uomo adulto in Europa".

Trijntje morì di cancro appena diciassettenne. Fu sepolta il 7 luglio 1633 a Edam, sua città natale: pare che il suo epitaffio recitasse "Trijntje Crelis groote meidt oudt 17 jaer" ("Trijntje Crelis, grande ragazza, di 17 anni").

Nel municipio di Edam si trova un dipinto a grandezza naturale di autore ignoto, raffigurante Trijntje in abiti civili, con una cintura, con appesi sulla destra un portachiavi e sulla sinistra un puntaspilli e un fodero con un coltello, una forchetta e un cucchiaio. Sono esposte anche le sue scarpe, che corrispondono all'attuale misura 54.

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie