Treppio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Treppio
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Pistoia-Stemma.png Pistoia
ComuneStemma-pic.gif Sambuca Pistoiese
Territorio
Coordinate44°04′54″N 11°01′48″E / 44.081667°N 11.03°E44.081667; 11.03 (Treppio)Coordinate: 44°04′54″N 11°01′48″E / 44.081667°N 11.03°E44.081667; 11.03 (Treppio)
Altitudineda 610 a 750 m s.l.m.
Abitanti314
Altre informazioni
Cod. postale51020
Prefisso0573
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Treppio
Treppio

Treppio è una frazione del comune di Sambuca Pistoiese in provincia di Pistoia.

Conta 314 abitanti ed è la seconda frazione più popolosa del comune. Si sviluppa tra i 610 metri s.l.m. del borgo della "Piazza" ed i 750 metri della località "Castello", lungo la valle della Limentra Orientale, con un'altitudine media di 680 m s.l.m. (altitudine della "Piazza della Chiesa").. Antico possesso dei Signori di Stagno di stirpe longobarda fu conteso nel Medioevo dai comuni di Bologna e Pistoia, passando sotto l'autorità del comune toscano nel 1219. Fino ad anni recenti a Treppio veniva parlato un dialetto molto particolare simile al garfagnino; per questa ragione molti studiosi ritengono che la località sia stata ripopolata in tempi imprecisati da una colonia proveniente dalla Garfagnana.

Costruzioni salienti[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa di S. Michele Arcangelo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di San Michele Arcangelo a Treppio.

La Villa Gargallo a Treppio[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dal fatto che fu la residenza dei marchesi Gargallo di Castel Lentini a Treppio.

Qui vissero i Marchesi Filippo e Mario Tommaso Gargallo di Castel Lentini, figli del conte Gioacchino e della treppiese Annunziata Gualandi. La leggenda dice che i due si fossero perdutamente innamorati e Annunziata era definita come una “bella pastorella”.

In realtà, Gioacchino era un figlio cadetto da “sistemare” con una ragazza dell'alta borghesia. Una sua nutrice di Treppio suggerì così alla famiglia di favorire l'incontro con la ragazza treppiese. I Gualandi possedevano infatti numerosi fabbricati e terreni in zona, compreso quel palazzotto signorile che ha poi preso il nome di “Villa Gargallo” .

Quando il titolo di marchese passò al figlio Filippo (lo zio Tommaso era morto senza prole nei primi anni del XX secolo), la “Villa Gargallo” fu rinnovata e ingrandita come la vediamo oggi con alcuni elementi decorativi che ricordano la lontana Sicilia.

Fino a qualche anno fa il parco della villa era arricchito da conifere di varie specie e di grandi dimensioni che recentemente sono state abbattute in relazione ai rischi per le abitazioni vicine. È divenuto così un giardino che, grazie alle cure ed alle iniziative della locale pro-loco, ospita spettacoli, manifestazioni e feste specialmente nel periodo estivo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Toponimi del territorio della Sambuca, Torri e Treppio nei secoli X-XIII / Natale Rauty. - [Porretta Terme] : Editoriale Nuèter; [Sambuca pistoiese] : Comune di Sambuca pistoiese, 1991. - P.51-64: ill. ; 24 cm
  • L. Bonzi, "Piccolo dizionario del dialetto di Treppio", Nuèter ricerche n. 16, Porretta Terme s.d.
  • S. Montemagni, "La comunità linguistica di Treppio", in "Farestoria" n. 2, Pistoia 1984
Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di toscana