Trenino della Sila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il trenino della Sila è un servizio ferroviario turistico che si svolge sull'altopiano della Sila sulla ferrovia sospesa Cosenza-San Giovanni in Fiore a scartamento ridotto delle Ferrovie della Calabria, tra le stazioni di Moccone e Silvana Mansio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La creazione di un trenino turistico della Sila venne proposta dall'Associazione Ferrovie in Calabria alle Ferrovie della Calabria. Inizialmente era disponibile come materiale rotabile la locomotiva FCL LM4 con tre carrozze Carminati e Toselli. In seguito al restauro della locomotiva Borsing 353 e di un'altra carrozza venne approntata una nuova composizione.

Il servizio venne proposto ogni domenica e, d'estate, anche di sabato con corse in partenza da Moccone o da Camigliatello Silano alla volta di Silvana Mansio e ritorno.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il treno parte dalla stazione di Moccone per raggiungere la stazione di Camigliatello Silano per il carico dei passeggeri e il rifornimento d'acqua. Prosegue poi alla volta di San Nicola-Silvana Mansio, la stazione più alta d'Italia. In tale stazione viene manovrata la locomotiva per riportarla in testa al treno utilizzando la piattaforma girevole presente nella stazione. All'orario previsto viene effettuata la corsa di ritorno.

In occasione di eventi speciali o ricorrenze particolari il convoglio viene trasferito a Cosenza per effetuare treni alla volta di Rogliano.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi anni del servizio, prima dell'arrivo della locomotiva a vapore n. 353, la livrea della locomotiva Diesel FCL LM4 fu cambiata dal Rosso porpora con strisce gialle allo stesso colore delle carrozze, in Verde-Grigio per armonizzare esteticamente il convoglio.

Dopo l'immissione in servizio della locomotiva a vapore FCL 353, la FCL LM4, venne utilizzata insieme ad un carro cisterna come mezzo antincendio a seguito del convoglio a vapore in servizio per evitare che tizzoni o scorie caduti dalla vaporiera appiccassero incendi alla vegetazione dell'altopiano Silano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]