Preliminare di Leoben

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Trattato di Leoben)
Jump to navigation Jump to search
Trattato di Leoben 17 aprile 1797. Bozzetto per un dipinto commissionato nel 1806 per la sala conferenze del Corpo legislativo e il musei di Reggia di Versailles. Guillaume Guillon Lethière, 1806

Il trattato di Leoben, conosciuto anche con il nome di preliminare di Leoben, fu firmato il 17 aprile 1797 da Napoleone Bonaparte. Fu un accordo preliminare che conteneva numerose clausole segrete. Con queste clausole l'Austria avrebbe dovuto cedere il Belgio e la Lombardia fino all'Oglio alla Francia in cambio dei territori della neutrale Repubblica di Venezia, compresa Istria e Dalmazia: in una girandola di territori, Venezia sarebbe stata a sua volta indennizzata aggiungendo al Dogado tutta la Romagna sottratta al papa che ancora si stava rifiutando di arrendersi alla rivoluzione. L’imperatore accettava che il suo vassallo il duca di Modena e sua figlia la duchessa di Massa venissero ricollocati in Germania. Il trattato fu confermato dal trattato di Campoformio, il 17 ottobre 1797, comprendendo però nello scambio la stessa Venezia, la cui Repubblica aveva cessato di esistere nel mese di maggio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]