Transito di Marte da Giove

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Transiti di Marte da Giove
29 luglio 1613
18 maggio 1631
17 gennaio 1732
7 novembre 1749
24 ottobre 1767
12 agosto 1785
13 aprile 1886
3 febbraio 1904
19 gennaio 1922
8 novembre 1939
8 luglio 2040
28 aprile 2058
1º febbraio 2094
26 dicembre 2158
2 ottobre 2194
24 luglio 2212
23 marzo 2313
14 gennaio 2331
28 dicembre 2348
19 ottobre 2366
17 giugno 2467

Un Transito di Marte da Giove avviene quando il pianeta Marte passa tra il Sole e Giove, oscurando una piccola porzione del disco solare ad un ipotetico osservatore su Giove.
Durante il transito, Marte appare come un piccolo disco nero che si muove sulla superficie del sole.

Spiegazione[modifica | modifica wikitesto]

Nessuno ha mai osservato un tale transito, né è previsto possa succedere in un immediato futuro. Il prossimo transito avverrà l'8 luglio del 2040.

Ipoteticamente un transito di Marte potrebbe essere osservato dalla superficie di uno dei satelliti naturali di Giove, piuttosto che dal pianeta stesso. Ovviamente i tempi e le modalità sarebbero leggermente diversi.

Durante il transito sarebbero teoricamente visibili anche le lune di Marte Phobos e Deimos. Tuttavia il diametro angolare di Phobos sarebbe di circa 0,01" e quello di Deimos meno di 0,005", la loro massima separazione angolare da Marte sarebbe rispettivamente 3" e 9", quindi sarebbe piuttosto difficoltoso da vedere.

Il periodo sinodico Marte-Giove è di 816,51 giorni. Può essere calcolato usando la formula
,
dove è il periodo orbitale di Marte (686,98 giorni) e è il periodo orbitale di Giove (4330,95 giorni).
L'inclinazione dell'orbita di Marte rispetto a quella di Giove è 1,44°, che è minore rispetto all'eclittica terrestre che è 1,85°.

Osservazione empirica[modifica | modifica wikitesto]

Da osservazioni empiriche sulle date dei transiti, sembra che i transiti a volte si ripetano ogni 13062,8 giorni (circa 35 anni e 9 mesi). Questo valore corrisponde a 15,998 periodi sinodici Marte-Giove, 19,01 periodi orbitali marziani e 3,01 periodi orbitali di Giove. Tuttavia in molti casi il transito non si ripete con quella cadenza perché il secondo viene mancato di poco.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Albert Marth, Note on the Transit of the Earth and Moon across the Sun's Disk as seen from Mars on November 12, 1879, and on some kindred Phenomena, Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, 39 (1879), 513–514. [1]
  • Albert Marth, Note on the Transit of the Planet Mars and its Satellites across the Sun's disc, which will occur for the Planet Jupiter and its Satellites on April 13, 1886, Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, 46 (1886), 161–164. [2]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Transiti astronomici nel sistema solare
da Venere Mercurio
  dalla Terra   Mercurio  Venere  Luna
da Marte Mercurio  Venere  Terra  Deimos  Fobos
da Giove Mercurio  Venere  Terra  Marte
da Saturno Mercurio  Venere  Terra  Marte  Giove
da Urano Mercurio  Venere  Terra  Marte  Giove  Saturno
da Nettuno Mercurio  Venere  Terra  Marte  Giove  Saturno  Urano
Voci correlate: Transito · Pianeti del sistema solare