Tom Clancy Splinter Cell: Il gioco di Fisher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tom Clancy Splinter Cell:
Il Gioco di Fisher
Titolo originaleTom Clancy's Splinter Cell: Checkmate
AutoreTom Clancy, David Michaels
1ª ed. originale2006
1ª ed. italiana2007
Genereromanzo
Sottogenerespionaggio
Lingua originale inglese
ProtagonistiSam Fisher
SerieSplinter Cell
Preceduto daBarracuda
Seguito daPolonio 210

Tom Clancy Splinter Cell: Il gioco di Fisher è un romanzo di Tom Clancy e David Michaels. È il terzo di cinque romanzi che hanno come tema lo spionaggio americano, correlato con i recenti conflitti che l'America si trova ad affrontare attraverso una trama molto avvincente.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno 2003 un mercantile carico di materiale radioattivo e con i motori a pieno regime punta contro le coste degli Stati Uniti, scatenando il terrore di un nuovo attacco kamikaze. Per scoprire il vero obiettivo della nave e l'origine del suo carico micidiale, Sam Fisher il primo e migliore agente Splinter Cell agli ordini di Third Echelon, dipartimento super segreto dell'NSA (National Security Agency), viene paracadutato a bordo. Per Fisher e per il mondo intero si rischia di precipitare nella Terza guerra mondiale. Sulle tracce di uno dei più insospettabili nemici del mondo libero, la cui identità è avvolta nel mistero quanto i motivi del suo odio sviscerato per l'America e per il futuro dell'intera umanità.

Il protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Sam Fisher.

Sam Fisher è il primo agente scelto di Third Echelon. Costretto a vivere nella completa segretezza per ragioni di "lavoro", non può costruirsi più una vita privata dopo il primo matrimonio da cui è nata Sarah. È una vera e propria macchina da guerra, sa usare le armi più complicate - ad esempio il suo SC20K - come nessun altro, è esperto di arti marziali (Krav Maga) e soprattutto è dotato di uno specialissimo sense dell'humor che diverte per tutta la durata del libro.
Il suo più grande tesoro è la figlia, perché in fondo, sotto la "scorza" da duro, c'è un cuore tenero.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura