Tilopa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Tilopa (9881069) fu un mahasiddha indiano del Buddhismo Vajrayāna e inventore del sistema di pratica spirituale noto come Mahāmudrā volto al conseguimento veloce dell'illuminazione. Viene considerato il primo patriarca della tradizione Kagyu (bKa'-rgyud) del Buddhismo tibetano e nove suoi libri sono conservati, tradotti, nel canone tibetano.

È conosciuto più col suo nome tibetano che col suo nome originale sanscrito di Talika

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia di brahmini a Pataliputra fu ordinato monaco buddhista e divenne abate nel monastero di Somapura. Secondo un'altra tradizione si stabilì invece a Visnunagara dove fu produttore di olio di sesamo.
In seguito ad esperienze mistiche di visualizzazione di Ḍākinī come yidam e dell'adibuddha Vajradhara, abbandonò il monastero e si diede alla vita vagabonda nel Bengala.
Fu maestro di Nāropā che divenne il suo successore e portò in Tibet i suoi insegnamenti. Una delle frasi più celebri attribuitegli è: "Il problema non è il piacere, il problema è l'attaccamento."

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN83581 · ISNI (EN0000 0000 6646 2161 · LCCN (ENn84077786 · GND (DE118758268 · BNF (FRcb123415639 (data) · CERL cnp00399604