Tianguá

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tianguá
comune
Tianguá – Stemma Tianguá – Bandiera
Tianguá – Veduta
Localizzazione
StatoBrasile Brasile
Stato federatoBandeira do Ceará.png Ceará
MesoregioneNoroeste Cearense
MicroregioneIbiapaba
Amministrazione
SindacoLuiz Menezes de Lima (2019-2020)
Territorio
Coordinate3°43′42″S 40°59′33″W / 3.728333°S 40.9925°W-3.728333; -40.9925 (Tianguá)Coordinate: 3°43′42″S 40°59′33″W / 3.728333°S 40.9925°W-3.728333; -40.9925 (Tianguá)
Altitudine775 m s.l.m.
Superficie908,888 km²
Abitanti75 956 (2019)
Densità83,57 ab./km²
SottodivisioniArapá, Pindoguaba, Caruataí, Tabaínha, Itaguaruna, Acarape e Bela Vista
Comuni confinantiNord: Viçosa do Ceará e Granja, est: Frecheirinha, Coreaú e Moraújo, ovest: Ubajara, ovest: São João da Fronteira (Stato Piauí)
Altre informazioni
LingueLingua Portoghese
Prefisso88
Fuso orarioUTC-3
Codice IBGE2313401
Nome abitantitianguaense
Giorno festivo31 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Brasile
Tianguá
Tianguá
Tianguá – Mappa

Tianguá è un comune del Brasile nello Stato del Ceará, parte della mesoregione del Noroeste Cearense e della microregione di Ibiapaba.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo "Tianguá", secondo il libro "Tianguá ... Radici della sua storia e cultura", pagina 99, è un termine portoghese dalle parole Tupi "Tyanha" (gancio) e "Guaba" (acqua), che vale a dire: gancio (forquilha) che trattiene le acque, in allusione al fiume Tianguá (torrente che passa a sud della città) e ai suoi affluenti (biforcazioni).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente le terre della città erano la posizione di un villaggio di nativi Tabajara. Fu elevato al comune nel 1890 e la sua emancipazione nella cittadinanza avvenne solo nel 1939.

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La città è per lo più cristiana cattolica.

Sindaci[modifica | modifica wikitesto]

  • José Jaydson Saraiva de Aguiar (2018-2018) PTB
  • Francisco Cleber Fontenele Silva (2018-2019) PTB
  • Luiz Menezes de Lima (2019-2020) PSDB

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile