Teresa Manganiello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beata Teresa Manganiello
Nascita Montefusco, Regno delle Due Sicilie il 1º gennaio 1849
Morte Montefusco, Regno d'Italia il 4 novembre 1876
Venerata da Chiesa cattolica
Beatificazione 22 maggio 2010
Ricorrenza 4 novembre

Teresa Manganiello (Montefusco, 1º gennaio 1849Montefusco, 4 novembre 1876) è stata una religiosa italiana, fondatrice della Congregazione delle Suore Francescane Immacolatine.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Crebbe in una famiglia di contadini e non ebbe modo di frequentare la scuola elementare e quindi era analfabeta. I suoi genitori erano persone molto religiose e istruirono Teresa nella fede cristiana.

L'Analfabeta Sapiente[modifica | modifica wikitesto]

Quando raggiunse l'età di ventidue anni, nel 1871, volle entrare nel Terz'Ordine francescano, che era stato appena istituito a Montefusco dal sacerdote cappuccino Lodovico Acernese. Divenne così la prima "terziaria" del suo paese. Cominciò a seguire con passione il Movimento francescano in Irpinia e nel Sannio, fornendo un consistente aiuto nell'opera di evangelizzazione. Per questo motivo fu chiamata l'Analfabeta Sapiente di Montefusco: il suo scopo era l'aiuto ai poveri, agli orfani e a tutti coloro che si trovavano nella malattia e nel dolore.

Teresa ricevuta da Pio IX[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1873 Teresa Manganiello fu ricevuta in "udienza privata" dal papa Pio IX che contribuì, con la sua speciale benedizione, a sostenere il progetto della Terziaria per fondare una nuova congregazione. Ma Teresa non poté realizzare questo progetto perché, tre anni dopo l'udienza papale, morì.

La Congregazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1881, cinque anni dopo la sua morte, padre Acernese fondò la Congregazione delle Suore Francescane Immacolatine a Pietradefusi, in provincia di Avellino, per rendere realtà il proposito di Teresa, ed essa fu considerata "Madre spirituale" e "Pietra Angolare" della nuova istituzione.

Beatificazione[modifica | modifica wikitesto]

La causa per la beatificazione, iniziata nel 1976 e terminata nel 1991 nell'Arcidiocesi di Benevento, ottenne nel 1992 la validità giuridica da parte della Congregazione per le Cause dei Santi. A questa Congregazione fu consegnata, nel 1999, la "Positio super virtutibus", che fu approvata dai Consultori Storici il 14 marzo 2000. Il 22 maggio 2010 Teresa Manganiello è stata proclamata Beata nella città di Benevento.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Le notizie su Teresa Manganiello sono ricavate da un sussidio stampato in proprio dalle le Suore Francescane Immacolatine di Pietradefusi (Av).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN3320615 · LCCN: (ENn2005027288