Takahide Nakatani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Takahide Nakatani
Takehide Nakatani 1964.jpg
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 165 cm
Peso 69 kg
Judo Judo pictogram.svg
Ritirato Ritirato
Carriera
Carriera da allenatore
1969-?Germania Germania Ovest
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Tokyo 1964 -68 kg
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Salat Lake City 1967 - 70 kg
 

Takahide Nakatani (Hiroshima, 9 luglio 1941) è un ex judoka e allenatore di judo giapponese, che vinse la prima medaglia d'oro assegnata nel judo, alle Olimpiadi di Tokyo del 1964.

Nakatani è nato a Hiroshima in una famiglia dove tutti i suoi quattro fratelli praticavano il judo ed erano cintura nera[1]. Nakatani stesso cominciò a praticare il judo a dodici anni, e divenne ben presto noto per il suo stile equilibrato e per il suo efficacissimo Kosoto Gari.

Scelse di studiare all'Università Meiji[2], ma non fu in grado di entrare in squadra per la presenza in rosa di atleti di primo piano, come Seiji Sakaguchi, destinato a diventare un wrestler professionista. Fu scelto per rappresentare il Giappone, nella categoria fino a 68 kg alle Olimpiadi di Tokyo del 1964, solo pochi giorni prima l'inizio dei Giochi, vinse ogni incontro per ippon e si aggiudicò così la prima medaglia d'oro assegnata nel judo alle Olimpiadi; in tutto gli bastarono meno di nove minuti di combattimento.[2]

Dopo la laurea Nakatani ha lavorato per una divisione della Mitsubishi per cinque anni.[2]

Partecipò nel 1967 ai Campionati Mondiali di Judo a Salt Lake City conquistando la medaglia di bronzo nella categoria fino a 70 kg. Divenne quindi capo allenatore nella nazionale di judo della Germania Ovest, nei tre anni antecedenti le Olimpiadi di Monaco del 1972; allenò i campioni olimpici Paul Barth, bronzo nei medio massimi e Klaus Glahn, argento nei pesi massimi.[2]

Tornò a Hiroshima nel 1973 e portò avanti l'attività di famiglia nel campo della gioielleria, mentre svolgeva funzioni di consigliere per la Federazione nazionale di Judo e per la Federazione della Prefettura di Hiroshima.[2]

Nel 2003 ha ricevuto la Medaglia d'onore con nastro blu dal governo giapponese.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'Onore con nastro blu - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'Onore con nastro blu
— 2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 中谷雄英(たけひで)-変幻自在の足技 (Sankei Sports) (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2008).
  2. ^ a b c d e (JA) 「あのメダルは今」64年東京 柔道金 中谷雄英さん (Nikkan Sports) (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2007).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]