Svetlana Alpers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Svetlana Alpers, nata Leontief (Cambridge, 1936), è una storica dell'arte statunitense.

Allieva di Ernst Gombrich all'università Harvard, dove si è laureata nel 1965, nel 1975 è stata nominata professoressa di Storia dell'arte all'universtità UC Berkeley, California (professoressa emerita dal 1994). È inoltre consulente per la National Public Radio e National Endowment for the Humanities.

È la figlia di Wassily Leontief.

Incariche e onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Opere (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • The Decoration of the Torre de la Parada, Corpus Rubenianum Ludwig Burchard, Bruxelles/London, 1971.
  • The Art of Describing: Dutch Art in the Seventeenth Century, Chicago: University of Chicago Press, 1983; trad. it. Arte del descrivere: scienza e pittura nel Seicento olandese, Boringhieri, Torino 1984
  • Rembrandt's Enterprise: The Studio and the Market, Chicago: University of Chicago Press, 1988; trad. it. L' officina di Rembrandt: l'atelier e il mercato, Einaudi, Torino 1990
  • Tiepolo and the Pictorial Intelligence, New Haven and London: Yale University Press, 1994 (con Michael Baxandall); trad. it. Tiepolo e l'intelligenza figurativa, Einaudi, Torino 1995
  • The Making of Rubens, New Haven and London: Yale University Press, 1995.
  • The Vexations of Art: Velázquez and Others, , Yale University Press, 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Svetlana Alpers - 1972 - US & Canada Competition - Humanities - Fine Arts Research, John Simon Guggenheim Memorial Foundation. URL consultato il 10-08-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN91231218 · ISNI: (EN0000 0001 0859 1691 · LCCN: (ENn82059588 · GND: (DE124576842 · BNF: (FRcb12030201z (data)