Suehiro Maruo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Suehiro Maruo (丸尾 末広 Maruo Suehiro?; Nagasaki, 28 gennaio 1956) è un fumettista, illustratore e pittore giapponese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia povera, era il più giovane di sette fratelli e sorelle. Bambino fortemente riservato, afferma di non aver pronunciato più di qualche parola ai suoi genitori durante tutta la sua giovinezza. Ha sempre disegnato fin da ragazzo e soprattutto si è divertito a ridisegnare il popolare manga d'azione 8 Man (8マン?) ,creato e scritto nel 1963 da Kazumasa Hirai (平井 和正?) con disegni di Jiro Kuwata (桑田 二郎?) . A tredici anni Maruo inizia a saltare regolarmente la scuola che abbandona dopo le medie per vivere da solo all'età di quindici anni. La vita e il carattere travagliato lo portano, tra l’altro, ad azioni di taccheggio, comportamento culminato in un soggiorno di due settimane in carcere, a metà degli anni settanta, quando viene sorpreso a rubare album Pink Floyd e Santana da un negozio di dischi locale[1].

Nel marzo 1972, si trasferisce a Tokyo e inizia a lavorare in una legatoria nel distretto di Itabashi. A 17 anni propone la bozza del suo primo manga al settimanale Weekly Shōnen Jump, ma il suo stile viene giudicato inadatto per una rivista per ragazzi; si allontana dall'ambiente dei fumetti fino al novembre 1980, quando esordisce ufficialmente in una rivista porno con Ribon no Kishi, all'età di 24 anni. A partire da questo momento può inseguire la sua visione senza restrizioni e censure. Due anni più tardi, viene pubblicata la prima antologia di Maruo, Barairo Kaibutsu (薔薇色ノ怪物?). È considerato uno dei maestri dei manga horror, specialmente del genere ero-guro[2]. Le tematiche sono spesso omicidi violenti, lo stupro, l’incesto, il sadomasochismo e altre perversioni rappresentati con un tratto dettagliato e realistico. In una paese in cui le persone conducono vite inquadrate sotto una eccezionale pressione sociale al conformismo, Maruo vede gli elementi più contorti della natura umana. È figlio del Giappone moderno e del suo crogiolo di idee e culture contrastanti. Il critico Inumino Yomota (四方田 犬彦?) ha definito la sua comunicazione visiva come una parata di arte kitsch del XX secolo, con elementi tratti dalla Germania nazista, il Giappone del periodo Taishō e i primi anni dell’era Showa, dalla televisione moderna e dal manga[3]. L'autore stesso descrive la sua opera come una "collezione di furti": grande influenza hanno avuto i lavori Kazuichi Hanawa (花輪和一?), le raffigurazioni icastiche di violenza e morte del maestro dell'ukiyo-e Tsukiyoka Yoshitoshi (月岡 芳年?). "Planet of the Jap" (日本人の惑星?), per ammissione dello stesso autore, è ispirato a La svastica sul sole di Philip K. Dick[1]. Qualunque sia l’influenza, la sua esecuzione grafica è ineccepibile, sia che rappresenti scene sanguinolente o la semplice emozione di un volto, il suo elegante controllo del tratto e i suoi innovativi layout restano originali[3].

Maruo è anche pittore, illustratore, disegna artwork di cd, locandine, e copertine per settimanali e romanzi. Alcuni dei suoi personaggi sono stati commercializzati sotto forma di action figure . Dalla sua opera "Midori. La ragazza delle camelie" (少女椿 Shōjo Tsubaki?) è stato tratto l'anime Midori di Hiroshi Harada con la colonna sonora di J.A. Seazer[4].

Opere pubblicate in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Opere pubblicate in Giappone[modifica | modifica wikitesto]

  • 薔薇色ノ怪物 (Barairo no Kaibutsu)
  • 夢のQ-SAKU (Yume no Q-SAKU)
  • DDT
  • 少女椿 (Shōjo Tsubaki)
  • キンランドンス (Kinrandonsu)
  • 丸尾末広ONLY YOU (maruo suehiro ONLY YOU)
    • 1985, 25 dicembre
  • パラノイア・スター (Paranoia Star)
  • 江戸昭和競作無惨絵英名二十八衆句 (Edo Shōwa Kyōsaku Muzan-e Eimei Nijūhasshūku (Bloody Ukiyo-e nel 1866 & 1988))
    • 1988, 20 gennaio 1988
  • 丸尾地獄 (Maruo Jigoku)
    • 1983, 25 novembre
    • 2001, 2 ottobre
  • 国立少年 (ナショナルキッド) (Kokuritsu Shōnen (National Kid))
  • 犬神博士 (Inugami Hakase)
    • 1994, 25 settembre
  • 風の魔転郎 (Kaze no Matenrō)
  • 丸尾地獄2 (Maruo Jigoku 2)
    • 1995 - Seirindo
    • 2001 12 dicembre - Seirindo
  • 丸尾画報1 (MARUOGRAPH1) (Maruo Gahō 1)
    • 1996, 1º settembre - トレヴィル
  • 丸尾画報2 (MARUOGRAPH2) (Maruo Gahō 2)
    • 1996, 1º novembre - トレヴィル
  • ギチギチくん (Gichigichi-kun)
  • 月的愛人LUNATIC LOVER'S
    • 1997, 25 febbraio - Seirindo
    • 1999, 20 dicembre - Seirindo
  • マルヲグラフ (Maruograph)
    • 1999, 1º marzo - パロマ舎
  • 新ナショナルキッド (NEW NATIONAL KID) (Shin National Kid)
  • 笑う吸血鬼 (Warau Kyūketsuki (Il Vampiro che ride))
  • マルヲボックス 特装版 (Maruo Box)
    • 2000, 1º agosto - パロマ舎 (edizione limitata 50 esemplari)
  • マルヲボックス 普及版 (Maruo Box)
    • 2000, 1º agosto - パロマ舎 (edizione limitata 100 esemplari)
  • 新世紀SM画報 (Shinseiki SM Gahō)
    • 2000, 20 agosto - 朝日ソノラマ
  • ハライソ 笑う吸血鬼2 (Paraiso: Warau Kyūketsuki 2)
  • 丸尾画報EX1 (MARUOGRAPH EX 1) (Maruo Gahō EX 1)
    • 2005, 11 giugno - Editions Treville Pan-Exotica ISBN 4-309-90640-0 (nuova edizione aggiornata di 丸尾画報1)
  • 丸尾画報EX2 (MARUOGRAPH EX 2) (Maruo Gahō EX 2)
    • 2005, 11 agosto - Editions Treville Pan-Exotica ISBN 4-309-90641-9 (nuova edizione aggiornata 丸尾画報2)
  • パノラマ島綺譚 (Panorama-tō Kidan)

Opere pubblicate fuori dal Giappone[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Brasile[modifica | modifica wikitesto]

  • O Vampiro que Ri (笑う吸血鬼) pubblicato da Conrad Editora. ISBN 85-7616-045-5
  • Paraíso: O Sorriso do Vampiro (ハライソ 笑う吸血鬼2) pubblicato da Conrad Editora. ISBN 85-7616-196-6
  • Ero-Guro, o erótico grotesco de Suehiro Maruo pubblicato da Conrad Editora. ISBN 85-7616-135-4

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Germania[modifica | modifica wikitesto]

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

  • El Monstruo de Color de Rosa (薔薇色ノ怪物) pubblicato da Glénat.
  • Midori: La Niña de las Camelias (少女椿) pubblicato da Glénat.
  • Dr. Inugami (犬神博士) pubblicato da Glénat.
  • Gichi Gichi Kid (ギチギチくん) pubblicato da Glénat.
  • Lunatic Lover's pubblicato da Glénat.
  • La Sonrisa del Vampiro (笑う吸血鬼) pubblicato da Glénat.
  • La Sonrisa del Vampiro 2: Paraíso (ハライソ 笑う吸血鬼2) pubblicato da Glénat.
  • DDT pubblicato da Ediciones Otaku Manga. ISBN 84-96172-68-6. Settembre 2004.
  • New National Kid pubblicato da Ediciones Otaku Manga. Giugno 2004.
  • La Extraña Historia de la Isla Panorama (パノラマ島綺譚) pubblicato da Glénat

Russia[modifica | modifica wikitesto]

  • Шоу уродов господина Араси (少女椿) pubblicato da Comix Factory. ISBN 978-5-7525-1805-8
  • Приют влюбленного психопата (月的愛人) pubblicato da Comix Factory. ISBN 978-5-7525-1806-5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Kevin Quigley, Comics Underground Japan, Blast Books, 11 luglio 1996, ISBN 978-0922233168.
  2. ^ AA.VV., Heta-uma, in catalogo della mostra Mangaro, Taco Chè, 2014.
  3. ^ a b (EN) Frederik L. Schodt, Dreamland Japan: Writings on Modern Manga, Stone Bridge Press, 10 gennaio 2012, pp. 159-163, ISBN 978-1933330952.
  4. ^ Last Gasp Finds Beauty in The Strange Tale of Panorama Island, su publishersweekly.com, 24 agosto 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN227400799 · ISNI (EN0000 0003 6423 8918 · Europeana agent/base/157032 · LCCN (ENn92000099 · GND (DE12886754X · BNF (FRcb146310865 (data) · BNE (ESXX1608396 (data) · NDL (ENJA00131593 · WorldCat Identities (ENlccn-n92000099